Materazzi: “Juve? Sportivamente la odio. Eto’o un fratello, ecco cosa gli dissi. Balotelli venne con i calzini del Milan e…”

Materazzi: “Juve? Sportivamente la odio. Eto’o un fratello, ecco cosa gli dissi. Balotelli venne con i calzini del Milan e…”

L’ex nerazzurro in diretta su Instagram con Sebastian Frey

di Davide Ricci, @davide_r22

In questo periodo di quarantena per tutta Italia, l’uso dei social sta aumentando a dismisura, anche tra i personaggi dello sport e del calcio. Oggi infatti Marco Materazzi ha fatto una chiacchierata su Instagram con un altro ex Inter: Sebastian Frey.

L’ex difensore campione del mondo è scatenato scherzosamente contro l’ex compagno francese simulando la sfida Italia-Francia“Seba sei il mio portiere preferito, ti ho fatto tre gol. Hai preso gol anche da Ventola. Mi facesti marcare da Sensini, era 30cm più basso di me. Mondiale? Pensa se c’eri tu. Rigore in finale, palo e paletto è sempre gol, con te era sicuro gol e non mi sarei presentato. A Milano dovevo arrivare un anno prima, se c’eravamo entrambi ci cacciavano. Cosa ho pensato dopo il gol in Finale? Che li avevamo ripresi. Li vedemmo allenarsi il giorno prima ed erano dei robot, sotto la pioggia a 600 all’ora. L’ultimo pallone al 120° l’ho buttata fuori dallo stadio, ‘vediamo ai rigori come finisce’. Rigiocherei il 5 maggio. Gresko? Stavamo uscendo dallo stadio e lui dice ‘perché sono arrabbiati?’ Di Biagio lo guarda malissimo, e Gresko disse che era già la terza-quarta volta. Un anno perse scudetto, finale di Champions League e Supercoppa tedesca”.

Continua: “Antipatico a tutti gli avversari? E’ normale. Squadre che odio? I prepotenti. Amo solo l’Inter. Adani? E’ uno dei pochi che fa innamorare del calcio le persone. Gli piace, è imparziale e si gode le partite come un bambino. Si contano sulle dita di una mano i telecronisti come lui”.

Sul Triplete“Eravamo fortissimi il primo anno. Poi nel secondo sono stati inseriti Lucio, Milito, Eto’o e Thiago Motta. Eravamo 22 e poteva giocare chiunque. Vincevamo anche ad occhi chiusi. Quel gruppo ogni partita buttavamo giù tutti come birilli. Eto’o? Un fratello, mi ha promesso la Champions e ha mantenuto la promessa. Ero stato premonitore, gli avevo detto di venire per vincerla. Mou si incavolava ma era uno scudo, un fratello, un padre. Sapeva toccare le corde giuste e ha raggiunto i risultati. Con lui ho smesso di giocare a calcio, il rapporto che avevo era di stima. Sapevo di avere il suo rispetto. Era coerente e non andavo d’accordo con chi è venuto dopo perché non lo era. Se però arrivi come Leonardo rischi di vincere lo scudetto, bastava fare un po’ di copia e incolla. Se avessimo vinto il derby li avremmo superati. E’ arrivato a -19 dalla vetta e quasi recuperavamo”.

Su Ronaldo: “Grande fortuna: non averci giocato contro, solo con il Milan ma era già un amico. E’ il più grande di tutti i tempi. Sapeva che non cascavo sulle finte… Vicino a lui avrei fatto 20 gol. Ha fatto più assist Colonnese a Ronnie che Ventola. Ciccio mi disse: ‘io la lanciavo lunga e il fenomeno faceva gol’. Finale di Coppa UEFA? Avevo il mal di testa a guardarlo, era una cosa incredibile”.

Su Balotelli: “Bravissimo ragazzo, gliele dovevo dare qualche volta. Una volta venne con i calzini del Milan e glieli ho tagliati. Sul pullman dopo Barcellona gli dissi di star calmo altrimenti lo avrei picchiato.  E’ un bambinone, ma deve fare il bravo altrimenti lo vado a prendere a Brescia… La prima volta provò a farci un tunnel, la secondo volta io e Cordoba gli demmo il ben servito. Ivan è buono ma in campo era terribile. Balo ha rischiato in tanti allenamenti, anche i primi due dopo il Barcellona. Però gli volevo troppo bene”.

Poi si schiera contro Ventola (ride, ndr): “Thohir ha detto che eri il più forte della storia dell’Inter? Conosceva solo te”.

La Juventus“Sportivamente li odio. Ma solo sportivamente, sono tutti amici”.

Su Ibrahimovic“Fortissimo, ma non è ai livelli di Messi e Ronaldo”.

Sull’Inter di adesso: “Handanovic può fare altri 3-4 anni. Bastoni è davvero forte, un giovane molto interessante”.

Nazionale per il Covid-19“Si sta occupando di tutto Del Piero, abbiamo raccolto 300/400 mila euro per la Croce Rossa. Ci siamo riuniti e abbiamo donato delle ambulanze. Penso sia il minino”.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Social – Il nuovo quiz dell’Inter che sta impegnando i tifosi: le possibili soluzioni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy