Milan-Inter, Conte (Sky): “Partita che dà consapevolezza, ci tenevo a presentarmi bene davanti ai tifosi”

Milan-Inter, Conte (Sky): “Partita che dà consapevolezza, ci tenevo a presentarmi bene davanti ai tifosi”

Il tecnico nerazzurro nel consueto commento di fine gara

di Antonio Siragusano

Cancellato il pareggio di Champions League dell’Inter contro lo Slavia Praga, grazie ad una prestazione quasi perfetta nel derby contro i cugini del Milan. La formazione di Antonio Conte non solo si riscatta, ma centra la quarta vittoria consecutiva in campionato e si ritrova ancora in testa alla classifica di Serie A a punteggio pieno. Proprio il tecnico leccese, intervistato nel post partita ai microfoni di Sky Sport, si è mostrato particolarmente soddisfatto per il suo primo derby vinto davanti ai suoi tifosi, pur mantenendo i piedi per terra. Ecco le sue dichiarazioni:

LA PRESTAZIONE – “Abbiamo margini di miglioramento, dobbiamo continuare a lavorare. Solo tre giorni fa avevamo fatto una prestazione al di sotto. Vedo il bicchiere mezzo pieno e son convinto che quella partita ha aumentato la nostra attenzione. Abbiamo giocato molto bene, anche a livello fisico. Son contento soprattutto per i calciatori, meritano queste serate. Son contento per i nostri tifosi, per me era il primo derby e ci tenevo a presentarmi nel modo giusto”.

MOTIVAZIONI – “Ai ragazzi quello che avevo detto è che eravamo in testa alla classifica, l’unico modo per confermarci era vincere il derby. Sono contento, ma so anche che il primo anno di Luciano l’Inter era in testa alla classifica a dicembre. Quindi, testa bassa e pedalare. Sono partite che danno consapevolezza, però sanno benissimo che bisogna lavorare. Siamo passati da una prestazione sottotono ad una prestazione che ci riempie di gioia. C’è voglia di fare e di lavorare”.

LITE BROZO-LUKAKU – “Se parliamo di scontri, non c’è stato nessuno scontro. C’è stato solo un chiarimento verbale, giusto che avvengano queste cose, anzi, io li chiedo. A me è successo tante volte, poi la sera andavamo a cena. Son tutti bravi ragazzi, c’è bisogno di malizia in campo. Stiamo parlando di ragazzi straordinari, gli chiedo di essere più smaliziati perché son troppo per bene”.

SINGOLI – “Io antepongo il noi all’io, con l’io non andiamo da nessuna parte. Non abbiamo calciatori che singolarmente possono spostare la partita, messi dentro un’organizzazione abbiamo dei buoni giocatori che possono diventare importanti. Non voglio fare nomi, altrimenti poi qualcuno si siede. Hanno fatto bene e son contento”.

TENUTA FISICA – “Abbiamo lavorato nella giusta maniera. Oggi non si è vista differenza con il Milan dal punto di vista fisico perché abbiamo giocato anche martedì. Ma siamo stati brillanti, molto vivi. Abbiamo pressato a tutto campo. Se non hai nelle gambe qualcosa su cui hai lavorato, è difficile chiedere ai tuoi queste prestazioni. Talpe? C’è una comitiva di talpe. Mi auguro in futuro che queste fughe di notizie diventino sempre di meno”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.900 interisti!

Le PAGELLE di Milan-Inter: Godin monumentale! Bentornati Brozovic e Lukaku

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy