Moratti: “Ai miei tempi si comprava una squadra per passione, per realizzare un sogno. Era una pazzia! Mio padre…”

Moratti: “Ai miei tempi si comprava una squadra per passione, per realizzare un sogno. Era una pazzia! Mio padre…”

L’ex presidente della Beneamata ricorda il suo passato nerazzurro

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

Altro che business, pubblicità e merchandising. Ascoltando le parole di Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter che è stato intervistato da Radio 2, si capisce cosa lo abbia spinto a comprare l’Inter, più di vent’anni fa: “Ai miei tempi si comprava una squadra perché ci tenevamo, per passione, per realizzare il proprio sogno. Anche chi aveva soldi veri da mettere: era una pazzia”.

Sull’ipotesi di comprare una squadra minore, come fatto da Berlusconi con il Monza, Moratti declina: “Io sono nato a Boschio Chiusanuova e dovevo prendere il Bosco, che non ha nemmeno una squadra di calcio”. Infine il ricordo di suo padre, Angelo: “Era fenomenale, produsse “Roma” di Fellini che ha avuto un grande successo, come con l’Inter”.

grande sogno di Conte.

Inter, a Milano è già Chiesa-mania: spuntano le prime maglie nerazzurre col ’25’

 

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy