Mourinho: “Zanetti e Terry erano veri capitani. Oggi invece il calcio è solo apparenza”

Mourinho: “Zanetti e Terry erano veri capitani. Oggi invece il calcio è solo apparenza”

Lo Special One tesse le lodi dell’ex calciatore interista in un’intervista concessa a Top Eleven

di Giuseppe Coppola

“Ho avuto capitani che non erano anche dei leader”. Josè Mourinho a tutto tondo, citando anche Zanetti. Il nuovo allenatore del Tottenham, in un’intervista concessa a Top Eleven, si è concentrato sulla differenza tra i capitani ed i leader nel mondo del calcio ricordando anche la sua parentesi in nerazzurro.

“La gente associa il fatto di indossare la fascia di capitano al braccio all’essere leader, ma io no. In molti casi non è così. Zanetti e Terry, per esempio, erano dei leader. Quando puoi contare su questo tipo di condottieri nello spogliatoio puoi concentrarti di più sul tuo ruolo di allenatore”. Riflessione importante quella dell’allenatore portoghese, che conclude così: “Quello che voglio dire alla fine è che i leader non si comprano. Se puoi contare su questo tipo di giocatori o di persone nello spogliatoio hai davvero tanto. Oggi purtroppo il mondo del calcio è pura immagine e la gente si concentra più su chi somiglia al leader che su chi lo è realmente”. 

Una lunga confessione per Top Eleven da parte dello Special One sulla differenza tra capitano e leader. Negli esempi riportati da Mou c’è spazio anche per Zanetti, condottiero nerazzurro nella sua esperienza a Milano.

 

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.520 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Passioneinter Talk #36: Fischi per fiaschi. Lippi: “Conte è il miglior acquisto dell’Inter”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy