Nesti: “Un virus tattico all’Inter si protrae non solo da questa stagione, ma anche dall’anno scorso”

Nesti: “Un virus tattico all’Inter si protrae non solo da questa stagione, ma anche dall’anno scorso”

L’Inter scenderà in campo per infrasettimanale contro il Genoa

di Paolo Messina

La sconfitta dell’Inter contro la Lazio è maturata dopo una prestazione non convincente dei nerazzurri, ma nemmeno pessima. Handanovoc e compagni non meritavano di rimanere a secco di punti. I biancocelesti sono stati più abili a concludere a rete le poche occasioni capitate. Al contrario, gli interisti hanno mostrato di avere un grosso problema in fase offensiva.

La partita è stata analizzata poco dolo il fischi finale da Carlo Nesti a Radio Sportiva: “C’è un virus tattico dell’Inter che si protrae non solo da questa stagione ma anche dall’anno scorso, quando la musica era la stessa. L’Inter non era abbastanza efficace con gli esterni bassi e si affidava agli esterni alti, con Icardi al centro dell’attacco: arrivavano moltissimi traversoni che non venivano finalizzati, o perchè erano sbagliati o perchè Icardi era isolato. Il limite rimane lo stesso col cambiamento degli interpreti, e a questo dobbiamo aggiungere che oggi mancava anche un saltatore. E’ un’Inter che potrebbe trovare soluzioni per linee interne, ma non ha trovato in Nainggolan l’incursore che poteva risolvere molti problemi. La Lazio considerando il recupero con l’Udinese torna a sperare in maniera fondata nella qualificazione alla Champions League. La lotta per la Champions è movimentata, c’è una piacevole confusione perchè alcune squadre con i fatti stanno dando fastidio alle grandi come l’Atalanta: per quello che ho visto oggi credo sia tagliata fuori la Roma”.

Le PAGELLE di Inter-Lazio: Handanovic salva, ma non basta. Skriniar e Borja Valero tradiscono

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy