Nicchi: “Rigore D’Ambrosio? Domanda superflua, non faccio parafulmine di nessuno”

Nicchi: “Rigore D’Ambrosio? Domanda superflua, non faccio parafulmine di nessuno”

Il presidente dell’Aia costretto a tornare sull’episodio

di Antonio Siragusano

La vittoria dell’Inter contro il Milan arriva in un momento fondamentale, sia in ottica classifica sia per trascorrere con molta serenità le prossime due settimane in cui il campionato rispetterà la sosta per gli impegni delle Nazionali. Questa mattina, però, nel corso della trasmissione Radio anch’io Sport, in seguito all’intervento telefonico del presidente dell’Aia Marcello Nicchi, un radioascoltatore ha posto una domanda alquanto scottante, tornando sulla partita di Firenze tra Fiorentina ed Inter per quanto concerne l’episodio del rigore su tocco di petto di D’Ambrosio valutato irregolare e sanzionato con la massima punizione. Ecco la domanda e la risposta indispettita di Nicchi.

Perché ha parlato dopo il rigore di Zaniolo ed è stato zitto dopo la il rigore su D’Ambrosio in Fiorentina-Inter?
“Questa è una domanda superflua, non faccio il parafulmine di nessuno. Cerco di dare il supporto a tutti gli arbitri di tutte le categorie, poi ogni categoria ha un suo capo che deve fare valutazioni tecniche”.

I Top & Flop di Milan-Inter: Vecino la riprende, Lautaro la chiude. Borja entra male, unico rimandato

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy