Le PAGELLE di Inter-Lazio: Handanovic salva, ma non basta. Skriniar e Borja Valero tradiscono

Le PAGELLE di Inter-Lazio: Handanovic salva, ma non basta. Skriniar e Borja Valero tradiscono

Voti e giudizi ai protagonisti della sfida Champions di San Siro

di Antonio Siragusano

I GIOCATORI

HANDANOVIC 7.5 – Da buon capitano, salva i suoi almeno in un paio di occasioni con interventi determinanti. Poche responsabilità sulla rete biancoceleste. Fenomenale nella chiusura sullo scavetto di Caicedo.

D’AMBROSIO 5.5 – Alterna buone cose, specie in fase difensiva, ad errori un po’ banali quando cerca di proporsi in avanti. Un po’ leggero sul traverso di Luis Alberto da cui nasce il gol.

–> 81′ Candreva s.v

MIRANDA 5 – Rientra tra i titolari a causa dell’indisponibilità di de Vrij, che ne avrà per almeno altre due settimane. Il brasiliano, reduce dagli impegni con la propria Nazionale, si fa trascinare dalle difficoltà del compagno senza la forza necessaria per reagire.

SKRINIAR 5 – Dopo aver annullato Piatek, torna a San Siro con una brutta prestazione. Non è concentrato come altre volte, lo si capisce dalla poca convinzione nei duelli aerei con Milinkovic e dai diversi errore in fase di impostazione.

ASAMOAH 6.5 – Buoni spunti sulla sinistra per il ghanese, alternati ad esagerazioni nella prima frazione. Alla ripresa è senz’altro tra i migliori della squadra interista: il primo a provarci con coraggio, l’ultimo a mollare.

VECINO 6.5 – Spalletti lo ripropone in una posizione avanzata rispetto alla linea dei centrocampisti. Anche stavolta la mossa è azzeccata perché l’uruguaiano è tra i migliori dei nerazzurri. Gli episodi non girano a favore come nel derby e spesso la squadra rischia di sbilanciarsi sulla mediana.

BROZOVIC 5.5 – Non ha tantissime colpe sulla rete di Milinkovic, dal momento che il missmatch fisico nel contrasto aereo con il serbo è notevole. Pulito in tutti i palloni che passano dalla sua regia, ma non trova mai il guizzo capace di far salire il livello della sua gara.

BORJA VALERO 5 – Inizia il match di stasera per come aveva finito quello contro il Milan, cioè male. Fisicamente non trova la stessa condizione di inizio stagione, e i suoi suggerimenti in avanti sono spesso scontati e facile preda degli avversari.

–> 74′ Nainggolan s.v

POLITANO 6  – Parte bene, con la solita imprevedibilità sulla destra. Si scioglie col passare dei minuti e le sue giocate vengono lette senza grossi affanni dai difensori. Più pericoloso, ma poco preciso nel secondo tempo

KEITA 6 – In un ruolo in cui agisce quasi da adattato, si muove bene e fa un discreto lavoro spalle alla porta. Si costruisce anche una serie di opportunità per trovare la rete, ma Strakosha è sempre reattivo. Comprensibilmente calante nei secondi 45′.

–> 84′ Joao Mario s.v

PERISIC 5.5 – La sua partita vive letteralmente di fiammate, perché entra ed esce dal gioco a suo piacimento. Potrebbe ogni tanto cercare di rientrare anche sul destro, anziché tentare il solito doppio passo ed affondo sul sinistro.

Inter-Lazio, Marotta (Sky): “Lamentela di Nicoletti? Fantacalcio. Spalletti agisce per il bene dell’Inter”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy