Calcio e media, le partite più viste della stagione: l’Inter domina su Sky e in chiaro

Calcio e media, le partite più viste della stagione: l’Inter domina su Sky e in chiaro

La storia del calcio in Italia ha visto nel corso degli anni scontri epici, accese rivalità e match indimenticabili. Vediamo quelli più visti

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER

Inter-Juve è la sfida di calcio più vista di sempre sulle tv a pagamento

La storia del calcio in Italia (e in particolar modo del massimo campionato di Serie A) ha visto nel corso degli anni scontri epici, accese rivalità e match indimenticabili. La posta in palio è sempre stata altissima, la sfida tra le varie squadre altamente competitiva. L’obiettivo di arrivare più in alto di tutti (e di rimanere sempre un passo avanti rispetto agli altri) ha dato vita a partite spettacolari che sono state viste in Italia e nel resto del mondo da decine e decine di milioni di spettatori. Questo, ad oggi, è stato sicuramente uno degli aspetti più significativi dell’universo Serie A, tra i maggiori campionati del vecchio continente e sicuramente uno dei più visti oltre i confini nazionali, al pari della Premier League inglese e della Liga spagnola.

Come detto, ogni sfida di ciascuna edizione del campionato italiano e della stagione calcistica in generale viene seguita da milioni di telespettatori, a testimonianza ulteriore della bontà del prodotto calcio tricolore. Al netto delle partite della Coppa del Mondo (e delle finali dei tornei continentali europei), sono i match della Serie A a trainare la classifica delle sfide sportive più viste ogni anno. Il derby di Roma, quello di Milano e quello d’Italia: queste le più famose rivalità del calcio alle nostre latitudini che ogni volta richiamano tifosi e appassionati sportivi da ogni parte del mondo.

Ma quali sono stati i match più visti in Serie A in questa stagione?

Per quanto riguarda la classifica delle partite del campionato 2019/2020 più viste su Sky (ovvero sui canali a pagamento), è l’Inter a prendersi le prime due posizioni, con il derby d’Italia con la Juventus dello scorso 6 ottobre (share record ogni tempo per la piattaforma Sky) e con la stracittadina di Milano contro il Milan della 23esima giornata di campionato. Tra l’altro, quella contro la Juventus dello scorso autunno, è stata anche la partita di Serie A dove si è registrato il maggior numero di giocate da parte degli scommettitori e il maggior numero di giocate live, grazie ad una sempre più vasta offerta di app scommesse disponibili sul mercato.

Nel particolare, la rivalità tra Inter e Juventus e la partita tra nerazzurri e bianconeri, andata in onda in autunno in diretta esclusiva sui canali a pagamento del pacchetto Sky Sport, è stata vista in media da oltre 3 milioni e 240mila spettatori, con uno share medio di oltre il 13% (e un picco di quasi il 19% nei minuti finali del match). Secondo i dati forniti dalla stessa piattaforma televisiva, l’ultima Inter-Juventus è stata la partita più seguita di sempre sulle reti a pagamento, superando la sfida tra Italia e Germania, valida per i quarti di finale dei campionati europei del 2016, che quattro anni prima aveva fatto registrare 3 milioni e 161mila spettatori e poco meno del 13% di share.

Restando nel comparto delle pay-tv, l’Inter si è presa anche la seconda piazza della classifica stagionale delle partite più viste in Serie A, con il derby di Milano tra Inter e Milan che è stato raggiunto da poco meno di 2 milioni e 900mila spettatori, con uno share medio dell’11%.

Coppa Italia e Champions League, l’Inter è tra le più viste anche in chiaro.

Share record per le partite di Coppa Italia dell’ultima stagione

A trionfare al momento nella speciale classifica delle partite più viste della stagione in chiaro, troviamo la sfida tra Milan e Juventus, valida per l’andata delle semifinali di Coppa Italia dello scorso 13 febbraio. Il match tra i rossoneri e i campioni d’Italia, andato in onda su Rai 1, ha fatto registrare quasi il 31% di share, per un numero di spettatori medio pari a oltre 8 milioni. Al secondo posto si piazza l’altra semifinale di andata del trofeo tricolore, ovvero la sfida tra Inter e Napoli che ha avuto il 26,3% di share e poco meno di 7 milioni di spettatori. Sul gradino più basso del podio Juventus-Roma dei quarti di finale di Coppa Italia dello scorso 23 gennaio, con circa 6 milioni e 500mila spettatori.

L’Inter, e nel particolare il match che ha visto impegnati Romelu Lukaku e compagni contro il Barcellona (partita andata in onda sulle reti Mediaset il 10 dicembre scorso), si aggiudica anche il primato della sfida internazionale più vista della stagione in Italia (in chiaro), avendo fatto segnare il 22,7% di share, per un totale di quasi 5,9 milioni spettatori raggiunti.

Come visto, la scelta (poco democratica in realtà) di fare giocare le big del massimo campionato soltanto a partire dagli ottavi di finale (e, per di più, non l’una contro l’altra in prima battuta) sta dando i suoi frutti. La Lega di Serie A e le emittenti in chiaro che trasmettono la competizione nazionale (è stata la Rai ad acquisirne i diritti negli ultimi vent’anni), dunque, hanno pressoché raggiunto il loro obiettivo, attirando pubblico e popolarità (e perciò investimenti pubblicitari) verso un torneo che negli ultimi anni aveva probabilmente perso il proprio appeal. Con buona pace degli amanti della competizione ad armi pari: in Italia (almeno per ora) non vedremo mai un format dedicato alla coppa nazionale come quello, storico, che viene trasmesso ogni anno in Inghilterra ad esempio, dove circa 800 club (dalla Premier League sino alla sesta serie) vengono sorteggiati in maniera del tutto casuale, a formare un unico tabellone che, dalle primissime sfide, porterà alla finalissima di Wembley (ma analoghi esempi possiamo trovarli anche in Francia con la Coupe de la Ligue).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy