Ranocchia: “I tifosi mi hanno riscoperto. Godin mi ha sorpreso per l’umiltà”

Ranocchia: “I tifosi mi hanno riscoperto. Godin mi ha sorpreso per l’umiltà”

Il difensore centrale nel Matchday Programme di oggi

di Antonio Siragusano

Come ogni partita casalinga, a poche ore dal match che a partire dalle 18.00 vedrà affrontarsi sul rettangolo di San Siro Inter ed Hellas Verona, il club nerazzurro ha pubblicato il consueto Matchday Programme. Per quanto riguarda gli uomini di Antonio Conte, quest’oggi è toccato ad Andrea Ranocchia giocare il ruolo di protagonista e rispondere a diverse domande su presente e passato da calciatore. Tra tanti ricordi che lo portano indietro nel tempo, il centrale sembra non avere grossi rimpianti adesso che è tornato ad essere una figura centrale nello spogliatoio.

Le sue parole: “Ho passato delle stagioni complicate, ma negli ultimi anni in tanti, in primis i tifosi dell’Inter, hanno riscoperto il vero Andrea Ranocchia: quello che c’è sempre, pronto a metterci la faccia. Sono orgoglioso di come sia riuscito a far cambiare idea anche ai più critici. E’ stato un percorso lungo, a tratti faticoso, ma che ha aiutato a definire la mia persona. I compagni avuti? E’ stimolante e bellissimo essere sempre a contatto con personalità così importanti. Allenarsi con giocatori così talentuosi ti migliora sia dal punto di vista calcistico che umano. Penso a Godin: è un simbolo del suo paese, ma è arrivato con umiltà e grande voglia di lavorare. Non dimentico il rigore di Baggio a USA’94: avevo sei anni ma ho nitido il ricordo della famiglia raccolta e unita nel tifo della Nazionale. La passione per il pallone, le emozioni che provo, sono il mio motore. Vivere all’Inter è un privilegio”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Ultime di formazione pre Verona: out Candreva, Bastoni titolare. Quanta fatica per il trio Godin-De Vrij-Skriniar

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy