Repubblica – Che fine ha fatto la Coppa Italia? Esistono due diverse soluzioni

Repubblica – Che fine ha fatto la Coppa Italia? Esistono due diverse soluzioni

La presenza di Milan e Napoli in semifinale ha complicato il posizionamento delle gare

di Antonio Siragusano

Con il focus rivolto interamente a campionato e coppe europee, si è parlato sempre meno del destino della Coppa Italia una volta che le attività sportive saranno ripartite. Difatti, nelle indicazioni dettate dalla Uefa dopo la riunione dello scorso martedì, era stato chiaro l’indirizzo proposto alle federazioni di cercare di portare a termine sia le rispettive leghe nazionali, ma soprattutto in ambito europeo la Champions e l’Europa League. Tornando alla Coppa va sottolineato che inizialmente si era pensato ad un possibile torno estivo per la prossima estate, oppure ad una sola finale già a stagione inoltrata.

Come scritto da la Repubblica, però, Milan e Napoli hanno fatto notare con una certa preoccupazione che la Coppa assegna a chi la vince il diritto di partecipare alla prossima Europa League. E, né il Napoli né il Milan sono certe di riuscire a parteciparvi. Per questo motivo è spuntata una doppia strada da poter percorrere. La prima ipotesi prevede di disputare le semifinali di ritorno e la finale a luglio, dopo la fine del campionato, ovviamente con deroga della Uefa.

Ma c’è anche un piano-B, il quale consiste nella possibilità di  giocare la finale tra agosto e settembre,  percorribile soltanto se in finale andassero le due squadre già qualificate in Champions, visto che così sarebbe già certo chi dovrà disputare i preliminari di Europa League di agosto. Per porre in essere questa secondo scenario, dunque, stando allo stato attuale dovrebbero essere Inter e Juventus a raggiungere la finale.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Giroud, nuovo assalto per lui in estate. Barcellona, pronti 90 milioni per Lautaro

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy