Rinvio di Juventus-Inter e delle altre quattro partite, mezza Serie A si scaglia contro la Lega

Rinvio di Juventus-Inter e delle altre quattro partite, mezza Serie A si scaglia contro la Lega

In tanti non hanno preso bene la scelta della Lega Calcio

di Alfredo Novello

Lamentele, sospetti, prese di posizione di un certo tipo e forti, tutto generato dal rinvio delle 5 partite a porte chiuse della 26esima giornata di Serie A. La goccia che ha fatto traboccare il vaso? Il rinvio, dopo la conferma del giorno prima, di Juventus-Inter. Le ragioni di sicurezza e salute pubblica sono la motivazione e in particolare la cosa più importante in questo momento, ma inevitabilmente, gli addetti ai lavori hanno storto il naso in seguito a questa decisione improvvisa.

Le dichiarazioni più dure arrivano dal Sud, dal salento, dal Lecce e dal suo mister Liverani: “È una sconfitta, l’ennesima, di tutto il movimento del calcio italiano“. Ma non è tutto, senza citare la Juventus ha poi aggiunto: “Come al solito in Italia vengono prese alcune decisioni sempre a vantaggio di chi vuole determinare i propri interessi“. Dichiarazioni pesanti, non pensanti di un rischio squalifica, ma che lanciano un monito.

Gasperini, avversario del Lecce questo pomeriggio, non tiene indietro la mano: “Clima di incertezza, è una situazione che tocca tutti, speriamo si risolva ma sappiamo bene che è una cosa lunga”. Scenderà in campo anche la Roma di Fonseca, che aggiunge: “Ci può essere un problema di regolarità sportiva, per non avere dubbi o si giocano tutte le partite o non se ne gioca nessuna“. Anche Maran non ci sta: “I recuperi sono stai programmati troppo tardi”.

Gli unici ad andare controtendenza sono Ranieri e Pioli, che reputano il rinvio delle cinque gare cosa buona e giusta.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Marotta furioso: “Campionato falsato”, Dal Pino gli risponde. Le reazioni dopo il rinvio di Juventus-Inter

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy