Sarri: “Io parlo a Dybala, ma quello che dico conta zero: c’è il mercato di mezzo! Abbiamo tanti giocatori da tagliare”

Sarri: “Io parlo a Dybala, ma quello che dico conta zero: c’è il mercato di mezzo! Abbiamo tanti giocatori da tagliare”

Il tecnico bianconero ha evidenziato alcuni problemi di mercato per che potrebbero portare alla cessione dell’argentino

di Alexander Ginestous, @AGinestous

Quello di Paulo Dybala è sicuramente uno dei nomi più gettonati del mercato nerazzurro. L’argentino, della Juventus, pupillo di Marotta e Conte, è sul mercato e potrebbe rientrare in uno scambio che poterebbe a Torino Mauro Icardi.

Poco fa, proprio sulla situazione del mercato, è intervenuto Maurizio Sarri, durante la conferenza stampa post Atletico Madrid-Juventus. Ecco le parole del tecnico: “Io a volte quando vi leggo mi meraviglio. Le scelte di Sarri, le scelte di Paratici. Avete idea la rosa della Juve? Deve fare 6 tagli per la lista Champions, questo non l’ho letto mai da nessuna parte. Le scelte se no sembrano folli. Noi dobbiamo tagliare sei giocatori dalla lista Champions dalla rosa attuale e questo ci mette in difficoltà. Magari abbiamo in testa soluzioni, ma se il mercato non ci viene incontro inutile averle in testa. Gli ultimi 20 giorni di mercato saranno difficili per noi, è una situazione difficile, imbarazzante, perché rischiano di rimanere fuori dalla lista giocatori di altissimo livello. Situazione che dobbiamo risolvere e non strettamente collegata a scelte dell’allenatore e della società”.

Su Dybala – “Dybala? Come ho detto prima ci posso anche parlare, poi c’è il mercato che va in una certa direzione e quello che dico io conta zero. Sei vanno tagliati, dipende dal mercato. Io li vorrei tenere tutti, il nostro problema è che non abbiamo giocatori cresciuti nel club, ne abbiamo solo uno. Quindi la nostra rosa in Champions sarà di 22 giocatori con tre portieri e questo ci mette in difficoltà perché il mercato magari ci porterà a fare scelte che non vorremmo fare. Dobbiamo andare a lavorare sui dettagli che a tratti non sembrano significativi incidono sul risultato. Non so quanto è la mia Juve in percentuale, ma so che nei ragazzi sta entrando nella testa la voglia di condurre la partita”.

Valencia-Inter, Perisic è rimasto a Milano: Bayern Monaco sempre più vicino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy