Sassuolo-Inter, invasione del paracadutista: era un’emergenza

Sassuolo-Inter, invasione del paracadutista: era un’emergenza

Gli accertamenti della Digos hanno smentito l’ipotesi di una ‘goliardata’

di Redazione Passione Inter

Siamo quasi alla fine del primo tempo di Sassuolo-Inter, l’arbitro concede il primo dei due calci di rigore per la formazione nerazzurra, ma all’improvviso l’attenzione dello stadio si sposta inevitabilmente su un paracadutista che dall’alto piomba sul prato del Mapei Stadium. Immediato l’intervento degli addetti alla sicurezza che hanno accompagnato l’uomo, un 35enne di Milano controllore di volo con oltre 900 lanci all’attivo, fuori dallo stadio. Una goliardata? No, anzi. Tuttosport nella sua edizione odierna spiega che la Digos, dopo aver visionato i filmati delle telecamere che l’uomo aveva sul casco, ha certificato che si è trattato di un’emergenza che ha portato il 35enne ad atterrare proprio sul campo.

 

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

I Top&Flop di Sassuolo-Inter: che intesa Lautaro-Lukaku! Lazaro, è tempo di alzarsi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy