Sconcerti: “L’Inter è stata un gattino, ha perso contro un Barcellona normale”

Sconcerti: “L’Inter è stata un gattino, ha perso contro un Barcellona normale”

L’Inter rimane seconda nel girone B, davanti a PSV e Tottenham ferme sul fondo della classifica con un solo punto

di Paolo Messina
intervista sconcerti

Difficile si prospettava e complicata è stata. La missione degli uomini di Spalletti in quel del Camp Nou s’è rivelata infruttuosa sotto l’aspetto del risultato finale, ma i margini di miglioramento restano ottimi. La squadra ha del potenziale e il gap contro le prime realtà d’Europa andrà colmato con tempo e pazienza. Il noto giornalista Mario Sconcerti ha analizzato la partita nel suo consueto approfondimento al Corriere della Sera.

“L’Inter perde contro un Barcellona normale. Non è rimasto molto del vecchio, leggendario Barcellona – scrive l’opinionista -, questo sembra una squadra d’inizio millennio, prima che arrivassero Guardiola e Messi. Non poteva essere l’Inter la nuova stella polare. Ha giocato con insistenza e discreto anonimato, una partita complessivamente grigia tra due squadre che non hanno trovato o non hanno proprio la scheggia di più. Il Barcellona è lontano da se stesso e farà fatica a rinnovarsi.”

“L’Inter – prosegue Sconcerti nell’analisi – è stato un gattino sulle ginocchia del padrone, mai duramente in partita. Di per se conta pochissimo grazie al pareggio del Tottenham in Olanda, l’Inter si avvia a una qualificazione che sembrava abbastanza impossibile all’inizio. E non è molto importante nemmeno la figura leggera fatta a Barcellona”.

LEGGI ANCHE – I Top&Flop di Barcellona-Inter 2-0

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

VIDEO – Barcellona-Inter, Spalletti irritato in conferenza: “Vidal? E Nainggolan e Vecino?”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy