Sky – Keita: “All’Inter un grandissimo clima, non potevo rifiutare. Nessuna paura della Juve, lavoriamo per noi. Sul numero…”

Sky – Keita: “All’Inter un grandissimo clima, non potevo rifiutare. Nessuna paura della Juve, lavoriamo per noi. Sul numero…”

Le ultime dichiarazioni rilasciate dall’attaccante senegalese

di Antonio Siragusano

Intervenuto nel corso della conferenza stampa della sua presentazione ufficiale come nuovo giocatore dell’Inter, sebbene i primi minuti in campo già disputati nel finale contro il Sassuolo, Keita Baldé ha mostrato personalità da vendere con le sue risposte. Tanti, i temi trattati dall’ex calciatore di Monaco e Lazio – dal rapporto con Spalletti alle considerazioni personali sul campionato francese – che al termine dell’incontro con i giornalisti si è soffermato ulteriormente ai microfoni di Sky Sport.

LA SCELTA – “Ho trovato un grandissimo clima, molto buono per lavorare. Tutti a disposizione, fa piacere essere qui e si va avanti. Se potevo arrivare prima? Nel calcio succedono tantissime cose, il destino è andato così e quest’anno sono qua”.

RUOLO – “Posso fare tantissimi ruoli avanti. principalmente sono esterno, ma posso fare sia la prima che la seconda punta, sono sempre a disposizione”.

ALLENATORE – “Spalletti mi ha detto di stare tranquillo, di lavorare come gli altri e dare tutto”. 

ETO’O – “Era nel Barcellona quando avevo nove anni e mi ero allenato con lui una volta. Ho anche giocato contro, per me è un grande sogno”.

LIGUE 1 – “E’ un buon campionato, anche lì si sta bene. Siamo arrivati secondi, ma quando ho avuto la possibilità di venire all’Inter non potevo dire di no. Titolare domenica? Io faccio quello che decide il mister, sono qui a disposizione, quando sarò chiamato in causa sarò pronto”.

EX LAZIO – “Io e De Vrij? Anche noi vogliamo scrivere la nostra storia e fare cose importanti con questo club”.

SERIE A – “Campionato italiano sempre stato difficile e tosto. quest’anno ce ne sono di più e fa bene a tutti. Paura della Juventus? No, è calcio e non bisogna avere paura di nessuno, lavoriamo per noi e basta.

NUMERO – “Il 14 era di Nainggolan, ma avevo già in testa di cambiare, mi piace anche l’undici che ho avuto in Primavera”.

RITORNO A ROMA  “Contro la Lazio? Non ci penso ci sono ancora tante partite davanti. Adesso prometto tanto lavoro e grinta”.

LEGGI ANCHE –> KEITA: “QUI PER DIVENTARE PROTAGONISTA. NON BUTTIAMOCI GIU’, SIAMO GRANDE SQUADRA. SU SPALLETTI…”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

UOVA E FARINA PER I 21 ANNI DI LAUTARO MARTINEZ

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy