Tardelli: “Nessuna dietrologia sul fallo di De Vrij su Icardi, è stato casuale”

Tardelli: “Nessuna dietrologia sul fallo di De Vrij su Icardi, è stato casuale”

L’ex nerazzurro ha parlato della sfida dell’ultima giornata di campionato

di Donato Cerullo, @donatocerullo
tardelli

Marco Tardelli su La Stampa di oggi ha parlato della sfida tra Lazio e Inter, decisa nei minuti finali da un gol di Vecino, e della scelta del tecnico biancoceleste, Simone Inzaghi, di mandare in campo Stefan De Vrij: “Cari voi che criticate Simone Inzaghi per avere mandato in campo De Vrij nel match contro l’Inter, determinante per raggiungere la Champions. Per inciso: De Vrij aveva già un accordo con il club nerazzurro. Avreste voluto voi che il giocatore rimanesse in tribuna a guardare i compagni? Avreste voluto voi che egli lasciasse a metà il lavoro svolto in questi tre anni? Io dico di no. Perché allora, chiedo, non fermarlo prima? Anche Reina ha giocato a S. Siro da avversario disponendo già di un contratto con il Milan, ma ha fatto la propria parte da vero professionista”. 

Campione del mondo nel 1982, Tardelli ha affrontato anche l’episodio che ha deciso la partita, il fallo di De Vrij su Icardi: “È vero che quanto accaduto durante Lazio-Inter, cioè il rigore di De Vrij su Icardi che ha portato al 2-2, è degno del più grande Sorrentino, maestro di Grandi Bellezze. E però io ho la certezza della casualità, insomma niente dietrologia. Inzaghi, compagni e club conoscono il giocatore e soprattutto l’uomo: decidendo di farlo giocare hanno puntato sul vero valore dello sport e degli sportivi: l’onestà”. 

 

LEGGI ANCHE – SPALLETTI: “FELICE DI AVER REGALATO UNA GIOIA AI TIFOSI. ICARDI? NON PARLO CON LE MOGLI DEI CALCIATORI!”

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

LAZIO-INTER, VECINO SEGNA E BERTI IMPAZZISCE!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy