Tardelli: “Spalletti ed Allegri sono due grandi allenatori, la differenza la fanno i calciatori. L’Inter potrebbe partire favorita”

Tardelli: “Spalletti ed Allegri sono due grandi allenatori, la differenza la fanno i calciatori. L’Inter potrebbe partire favorita”

L’intervista all’ex calciatore di Juventus e Inter alla vigilia della super sfida di domani sera

di Davide Ricci, @davide_r22
tardelli

Domani sera al Meazza andrà in scena la sfida tra InterJuventus, una partita storica per il nostro calcio. Alla vigilia del derby d’Italia è stato intervistato Marco Tardelli, grande ex di entrambe le squadre. Il centrocampista campione del mondo con l’Italia nel 1982 ha infatti giocato con entrambe le maglie, e sul canale YouTube della Serie A parla delle sfide passate in cui fu protagonista e del momento attuale dei club:

I MIEI RICORDI – “Per me questa sfida significa Platini, Oriali, Baresi. Giocare contro l’Inter era sempre particolare e vincere quella partita aveva un significato”.

RIVALITA’ TRA INTER E JUVENTUS – “E’ sempre stata una grande rivalità tra due grandi club del calcio italiano”.

L’ESULTANZA STORICA AI MONDIALI – “In quel momento mi è passata davanti tutta la vita,la mia voglia di giocare a calcio, la mia carriera. E’ stata una sensazione incredibile.”

PRIMO GOAL IN SERIE A – “Fu proprio contro l’Inter, la squadra in cui dovevo andare a giocare. Fu una gioia davvero incontenibile e Boniperti addirittura mi chiamò nel suo ufficio per dirmi di stare più calmo. E’ curioso il fatto che in carriera la squadra contro cui abbia segnato di più sia stata proprio l’Inter”.

SFIDA TOSCANA IN PANCHINA – “Conoscono entrambi il calcio, Spalletti tatticamente forse ne sa qualcosa in più, ma Allegri è capace di cambiare le partite in corso, di gestire i giocatoti. Sono tutti e due ottimi allenatori ma la differenza la fanno i calciatori in campo”.

GIOCATORE PREFERITO – “Chiellini. E’ un calciatore importante nello spogliatoio. Poi è normale che sia Ronaldo il più forte di tutti e che può cambiare le cose. Nell’Inter è Icardi ma non è al momento il giocatore che tutti conosciamo”.

SUL MOMENTO DELLE DUE SQUADRE – “La Juventus è già campione d’Italia e deve trovare motivazioni, cosa che all’Inter non manca: con una vittoria potrebbero salvare anche la stagione. Il pronostico potrebbe essere verso i nerazzurri, ma non hanno Cristiano Ronaldo”. 

Nainggolan: “Juventus? In passato mi volevano, ma preferisco vincere contro di loro. Vi spiego l’inchino al primo gol”

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy