Tavecchio: “Conte? E’ un uomo libero, se lo prendi sai a cosa vai incontro. Ecco come la vedo per il campionato”

Tavecchio: “Conte? E’ un uomo libero, se lo prendi sai a cosa vai incontro. Ecco come la vedo per il campionato”

L’ex presidente FIGC assunse Antonio Conte nel 2014 ai tempi della Nazionale

di Lorenzo Della Savia, @loredstweet
intervista tavecchio

Carlo Tavecchio conosce bene Antonio Conte: sì, perché è proprio Conte l’allenatore che – ricorderete – Tavecchio assunse quando c’era da far ripartire una Nazionale italiana eliminata alla fase a gironi dei Mondiali del 2014, ed è proprio Conte l’allenatore che – dopo gli Europei del 2016 – Tavecchio si trovò a dover sostituire, ingaggiando Ventura e giungendo all’epilogo che sappiamo. Ed è da un paio d’anni – il secondo anniversario della catastrofe della Nazionale italiana contro la Svezia cadrà a giorni – che l’ex presidente della FIGC parla col contagocce, evitando, quando possibile, di esporsi troppo nell’agone del dibattito sportivo. Ma ogni tanto lo fa, come ad esempio oggi ai microfoni di TMW Radio, emittente radiofonica online.

E parte proprio da Antonio Conte, Carlo Tavecchio, parlando dei suoi sfoghi e in particolare di quello dopo il Dortmund: “Chi prende Conte, sa a cosa va incontro – spiega – E’ un uomo libero, un grande allenatore, tra i primi al mondo. Ha un potenziale magnetico nel ricostruire un sistema come l’Inter sottotono. E’ arrivato e ha cambiato mentalità e anche giocatori”. Nonostante questo, tuttavia, Tavecchio non pare credere ancora ai nerazzurri accreditati come possibili vincitori del campionato: “La Juve ha un organico difficilmente comparabile però, e con tutto il rispetto delle capacità di Conte, forse alla lunga ci sarà ancora un dominio Juve”, conferma.


Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Dzeko confessa: “Il mercato è stato lungo, avevo la testa ovunque. Ora sono motivato”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy