Toldo: “Inter-Juve? Una squadra deve vincere ed è quella che giocherà in casa”

Toldo: “Inter-Juve? Una squadra deve vincere ed è quella che giocherà in casa”

L’ex portiere nerazzurro ha manifestato ai microfoni di RMC Sport il desiderio di portare a casa i 3 punti nella sfida contro i bianconeri

di Raffaele Caruso

L’ex portiere nerazzurro Francesco Toldo, attuale responsabile del progetto Inter Forever, è intervenuto sulle frequente di RMC Sport in vista della sfida tra Inter e Juventus in programma sabato sera alle ore 20.45 a San Siro: “Una squadra deve vincere ed è quella che giocherà in casa. Bisogna un po’ variare il menù del campionato.L’importante è che rimanga tutto all’interno del rettangolo verde, non dobbiamo vedere cose orrende e vergognose come quelle accadute a Liverpool. Che sia una grande festa dello sport”.

Sabato sera, a San Siro, verranno premiati Mazzola, Guarneri, Bedin e Corso:Noi come consuetudine premiamo i grandi ex giocatori, e ci pareva giusto cominciare dai più giovincelli della Grande Inter che hanno fatto innamorare i tifosi nerazzurri negli anni ’60. Consegneremo loro una maglia personalizzata con i titoli che hanno vinto e riceveranno l’affetto del pubblico che non li ha dimenticati. La storia bisogna ricordarla per avere un bel futuro, manteniamo grande rispetto per questi ex giocatori perché personalmente mi stava un po’ sulle scatole quando finivano nel dimenticatoio”. 

Inter Forever: “Non siamo solo ambasciatori, ma formiamo anche un servizio e partite da fare. I ragazzi che vengono coinvolti, ora siamo un centinaio, sentono tutto questo: per loro l’Inter rimane sempre casa loro, ovviamente con le regole del progetto. Ed è bello anche ricordare lo slogan: “Una volta interista, per sempre interista”. 

Il giocatore nerazzurro più forte: “Ce ne sono tante, noi siamo freschi perché giochiamo molto sul fatto del Triplete. E anche perché Moratti ha comprato un sacco di giocatori, siamo paragonabili al Real Madrid ma non come vittorie. Ovviamente Ronaldo è quello che trascina, anche se non può più giocare se non battendo il calcio d’inizio; poi ci sono Luis Figo, che è una stella mondiale, Materazzi e Zanetti. Ma il migliore di tutti è Toldo Francesco”.

LEGGI ANCHE – ICARDI, E’ TEMPO DI TORNARE A SEGNARE ALLA JUVE

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

JULIO CESAR DICE ADDIO AL CALCIO GIOCATO, IL MARACANA’ E’ AI SUOI PIEDI!

 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy