TS – Barella come Matteoli, destini incrociati con la Sardegna e l’Inter nel cuore

TS – Barella come Matteoli, destini incrociati con la Sardegna e l’Inter nel cuore

Il centrocampista sardo è ad un passo dal vestire nerazzurro la prossima stagione

di Alexander Ginestous, @AGinestous

Nicolò Barella è sempre più vicino al trasferimento all’Inter. Il centrocampista del Cagliari sarebbe il primo acquisto per la nuova Inter di Antonio Conte. Quest’oggi Tuttosport ha proposto un’interessante paragone con un’altro centrocampista sardo che passò in nerazzurro tanti anni fa: Gianfranco Matteoli, attuale osservatore dell’Inter.

“Nicolò come ieri Gianfranco. Il fil rouge della memoria traccia una trama quasi parallela tra Barella, prossimo all’arrivo all’Inter, e Matteoli, che dell’Inter dello Scudetto dei Record dell’88-89 è stato il regista in campo. Nascono entrambi su quella meravigliosa isola chiamata Sardegna, a Cagliari Barella, a Nuoro Matteoli. Se per il primo, però, quasi tutta la carriera calcistica finora è stata nutrita dall’isola materna, Matteoli invece ha lasciato presto la Sardegna per affermarsi altrove. – spiega il quotidiano, e continua – Matteoli nel 1986 sbarcherà all’Inter. Sulla panchina nerazzurra, tra l’altro, era arrivato dalla Juventus un allenatore che con i bianconeri aveva vinto molto, Giovanni Trapattoni. Barella, quando arriverà a Milano, troverà come tecnico un altro ex Juve, Antonio Conte. Senza dimenticare il fatto che Matteoli, da responsabile tecnico del settore giovanile del Cagliari, è stato proprio colui che ha scoperto il giovane Barella. Dopo trent’anni, insomma, potrebbe ripetersi un simile destino. O almeno questo è quello che si augurano i tifosi dell’Inter”.

CdS – Icardi, c’è anche il Napoli? Da Zielinski a Fabian Ruiz, l’Inter punta allo scambio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy