TS – L’Inter premia Brozovic con il rinnovo del contratto: via la clausola da 60 milioni

TS – L’Inter premia Brozovic con il rinnovo del contratto: via la clausola da 60 milioni

Il centrocampista croato è diventato troppo importante per i nerazzurri

di Antonio Siragusano

Sia benedetta la mossa Luciano Spalletti di rilanciare Marcelo Brozovic in quel famosissimo girone di ritorno della stagione 2017/18. Prima di essere schierato davanti alla difesa, il centrocampista croato aveva praticamente rotto con l’intera tifoseria nerazzurra ed era stato ad un passo dalla cessione al Siviglia. Poi, il nuovo ruolo illuminante, che seppe esaltare finalmente le strepitose caratteristiche del ragazzo, dopo annate a spasso per la trequarti.

Antonio Conte, con il suo arrivo in panchina, non ha avuto dubbi nel proseguire il percorso già tracciato negli scorsi precedenti. Con il tecnico leccese, anzi, la fase di interdizione di Brozovic è pure salita di livello, dando un’interpretazione moderna del ruolo dinnanzi alla difesa. Con lui in campo, è tutta un’altra storia: l’Inter gira, si diverte e gioca bene a calcio. Per questo motivo, nei prossimi mesi, arriverà un passo importante da parte del club.

Come riferito questa mattina sulle pagine di Tuttosport, a Marcelo Brozovic verrà proposto un nuovo contratto a fine stagione. Attualmente è legato ai nerazzurri fino al 2022 e il club punterà a prolungare di almeno un altro anno il loro rapporto, adeguando l’ingaggio (al momento 4,5 milioni). Ma, obiettivo primario dell’ad Beppe Marotta, sarà quello di togliere la clausola rescissoria da 60 milioni di euro valida fino al 15 luglio. Troppo alto il rischio di poterlo perdere in qualsiasi momento: un calciatore con queste caratteristiche in giro per il mondo non si trova facilmente…

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Mancini tra scudetto e Euro 2021. Barcellona su Lauraro. Il punto sui prestiti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy