UFFICIALE – Coronavirus, secondo caso per la Juventus: Matuidi positivo al tampone

UFFICIALE – Coronavirus, secondo caso per la Juventus: Matuidi positivo al tampone

Per fortuna il calciatore sta bene ed è asintomatico

di Antonio Siragusano

Risale allo scorso 11 marzo il primo caso di positività al coronavirus nel campionato italiano. Si trattava di Daniele Rugani, difensore della Juventus, che dopo aver accusato qualche linea di febbre in allenamento era stato sottoposto a tampone con esito sfortunatamente positivo. Annunciata la notizia, la società torinese si era subito premurata nel disporre con prontezza le misure di isolamento nei confronti di 121 membri bianconeri, tra dirigenza, staff tecnico e calciatori.

Adesso, dopo quasi una settimana, anche il compagno Blaise Matuidi ha contratto ufficialmente stando agli esami effettuati il Covid-19. Il calciatore, a differenza del difensore bianconero, aveva preso parte al match giocato domenica 8 marzo contro l’Inter. Per cui, aumenta ancor di più l’attenzione intorno ai calciatori nerazzurri, già messi in quarantena dopo aver saputo di Rugani. Ecco il comunicato della Juventus sul francese:

“Il calciatore Blaise Matuidi è stato sottoposto ad esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Il calciatore, da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Sta bene ed è asintomatico”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – UFFICIALE: la UEFA rinvia Euro2020 e Ceferin spiega il programma. L’Inter programma il futuro sul mercato

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy