Spadafora in tackle: “Ripresa il 3 maggio? Ci andrei cauto. Eviterei di ripetere la noncuranza già mostrata dalla Lega

Spadafora in tackle: “Ripresa il 3 maggio? Ci andrei cauto. Eviterei di ripetere la noncuranza già mostrata dalla Lega

Il ministro dello sport attacca ancora la Lega ed esige cautela per quanto riguarda il campionato di calcio

di Alfredo Novello

Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, è tornato a parlare dopo le dichiarazioni rilasciate questa mattina riguardo il possibile blocco di qualsiasi attività sportiva all’aperto. Il 46enne è intervenuto in diretta su Rai 3, durante lo speciale TG3, tornando sulla questione Serie A: “Ripresa del campionato? Il 3 maggio è la data che auspichiamo ma non è certa. Le decisioni si assumono in momenti di difficoltà perché le cose continuano a cambiare, è difficile pensare già il 3 maggio che si possa giocare a porte aperte. Vedremo prossimamente, io sarei molto cauto però, a un mese e mezzo è più un auspicio che una certezza. Il mondo del calcio ha capito in ritardo di doversi fermare, ecco le conseguenze. “Eviterei di ripetere la noncuranza che la Lega serie A ha già dimostrato“.

Il ministro pentastellato ha poi commentato la vicenda riguardante il possibile taglio degli stipendi: “Certamente non devono essere un tabù, le priorità post emergenza devono essere rivalutate, il calcio non deve essere solo business ma anche divertimento.  Inviterei tutti ad avere prontezza a iniziare dalle società di A”.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

VIDEO – Una notizia su Handanovic e non solo: il calciomercato dell’Inter in porta

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy