Vrenna (dg Crotone): “Sudditanza arbitrale, le piccole sono sfavorite. Zenga? Ha esperienza, ottimo allenatore”

Vrenna (dg Crotone): “Sudditanza arbitrale, le piccole sono sfavorite. Zenga? Ha esperienza, ottimo allenatore”

Il direttore generale dei calabresi polemizza nei confronti della classe arbitrale

di Simone Frizza, @simon29_

Intervenuto a RMC Sport, Raffaele Vrenna, direttore generale del Crotone, ha parlato delle recenti vicende legate al club calabrese, quali il cambio di allenatore, gli errori arbitrali e la sfida di domani contro l’Inter. Queste le sue parole.

L’addio di Davide Nicola.
“Non ce l’aspettavamo, abbiamo preso atto delle decisioni del mister, che avrà avuto i suoi buoni motivi”.

Quali sono i motivi della scelta di Zenga?
“Lo avevamo preso in considerazione già qualche anno fa. Lui, tra i profili che ci sono stati proposti per il post Nicola, è quello che ha mostrato più voglia di venire a Crotone. Ha esperienza ed è un ottimo allenatore: si è calato al 100% nella nostra realtà, con la massima umiltà”.

Sul gol annullato al Crotone domenica contro il Cagliari.
“Non mi spiego ancora quello che è successo. Il Var è stato anche chiamato, con Tagliavento che si è recato anche a vedere il video a bordo campo. Il fallo di mano di Koulibaly domenica scorsa contro il Bologna? Giusto non dare il rigore. C’è una sorta di sudditanza psicologica quando gli arbitri dirigono una big, così le piccole vengono danneggiate maggiormente”.

Come si potrebbe migliorare il Var?
“Dovrebbe già funzionare di per sé bene, visto che sono stati fatti investimenti importanti”.

Su Inter-Crotone.
“Dopo l’episodio di domenica vorremo recuperare qualche punto. Sarà difficile contro una grande squadra come l’Inter, ma ci speriamo”.

LEGGI ANCHE: LE PAROLE DI SPALLETTI NELLA CONFERENZA PRE INTER-CROTONE

TUTTE LE INFO SULL’INTER: ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM DI PASSIONEINTER

VERSO INTER-CROTONE, ECCO I GOL DELL’ANDATA RIPROPOSTI DA PES!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy