Wanda Nara attacca Sampaoli: “All’Argentina serve un c.t. che sappia scegliere da solo. Gli avevo detto che Icardi…”

Wanda Nara attacca Sampaoli: “All’Argentina serve un c.t. che sappia scegliere da solo. Gli avevo detto che Icardi…”

La moglie ed agente del capitano nerazzurro dice la sua sul flop dell’Albiceleste ai Mondiali in Russia

di Daniele Najjar, @Daniele_najjar

In Argentina tiene banco la questione della Nazionale, uscita dai Mondiali in Russia per mano della Francia, poi laureatasi Campione del Mondo. Fra i temi che hanno fatto più discutere c’è quello legato alle scelte del C.T. Sampaoli: fra gli altri, l’allenatore ha deciso di non convocare il bomber dell’Inter Mauro Icardi.
Intervistata dalla rivista locale Gente, la moglie del capitano nerazzurro, Wanda Nara, ha detto la sua sulla questione. Ecco le sue parole.

Cosa ha provato Mauro quando ha saputo della mancata convocazione in Nazionale?

“Per lui non è stata una sorpresa che Sampaoli non lo abbia chiamato, perché sapeva che c’erano altri giocatori che meritavano di salutare la Nazionale giocando la loro ultima Coppa del Mondo”.

Come hai visto la Nazionale?

“Male. E’ un gruppo chiuso che aveva bisogno di avere un’altra opportunità. Per un cambiamento vero deve arrivare un tecnico con forza e carattere per prendere le proprie decisioni e non essere sotto pressione o influenzato da nessuno, perché tutti noi vogliamo vedere l’Argentina trionfare”.

Con Icardi come pensi che avrebbe giocato l’Argentina?

” Ho detto a Sampaoli che Mauro è importante in campo perché è il migliore 9 che abbia l’Argentina. Ma anche, è una di quelle persone che modificano un gruppo in meglio. È un leader, un capitano ed ha un carattere positivo”.

Come ti senti quando ti trattano come la “Regina delle wags”?

“Non credo di esserlo, ma è vero che mi sento responsabile nell’accogliere le famiglie dei nuovi arrivati all’Inter. E questo manca nella Nazionale. Non ho mai fatto sentire a disagio una moglie per il fatto che sono all’Inter da più tempo. In altre squadre questo non avviene: le mogli non si frequentano, c’è una guerra di ego. Io cerco di fare gruppo, e questo si riflette anche nella tranquillità dei giocatori”.

LEGGI ANCHE – IL COLPO ANTI-CR7 SI CHIAMA CHIESA

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

EDER AD HONG KONG: INIZIA LA SUA AVVENTURA ALLO JIANGSU

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy