Zanetti contro il razzismo: “All’Inter siamo fratelli del mondo! Orgogliosi della nostra storia, con la campagna BUU abbiamo…”

Zanetti contro il razzismo: “All’Inter siamo fratelli del mondo! Orgogliosi della nostra storia, con la campagna BUU abbiamo…”

Il vicepresidente dell’Inter ha continuato: “Il razzismo non può trovare spazio nel calcio”

di Alexander Ginestous, @AGinestous

In occasione delle celebrazioni dedicate al Giorno della Memoria, le società calcistiche e le istituzioni sportive hanno raccolto l’invito dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e sono scese in campo ancora una volta nella lotta contro il razzismo e l’antisemitismo negli stadi. L’iniziativa, fortemente voluta da Noemi Di Segni, presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, ha visto la partecipazione tra gli altri, anche di una delegazione dell’Inter formata dal vice presidente Javier Zanetti e da una rappresentanza del settore giovanile maschile e femminile.

Ecco le parole di Zanetti riportate dal sito ufficiale del club: “L’Inter nasce con questa storia dentro il proprio sangue: siamo fratelli del mondo. Questo ci hanno lasciato i padri fondatori più di 100 anni fa e questo è il messaggio che oggi noi vogliamo portare avanti ai nostri tifosi e ai nostri giocatori, a partire dai più giovani. Dentro questa storia siamo orgogliosi di avere avuto tra i nostri allenatori, Arpad Weisz, il più giovane allenatore ad aver vinto uno scudetto con noi e ad aver lanciato Peppino Meazza. Lui e la sua famiglia vennero deportati ad Auschwitz. Con la campagna BUU – fratelli universalmente uniti – abbiamo preso una posizione forte, netta, contro ogni forma di razzismo, contro ogni discriminazione. Il razzismo non può trovare spazio nel calcio”.

 Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE MERCATO – Young-day per l’Inter. Marotta a cena per Eriksen, Politano-Spinazzola si fa, bloccato Giroud

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy