Zanetti: “Ho detto ‘no’ al Real Madrid perché l’Inter è la mia famiglia. Sempre difenderò questi colori”

Zanetti: “Ho detto ‘no’ al Real Madrid perché l’Inter è la mia famiglia. Sempre difenderò questi colori”

Il vice presidente nerazzurro ha ricevuto un premio in Messico

di Antonio Siragusano

In occasione della premiazione nella giornata di ieri del Salón de la Fama del calcio, andato in scena in Messico – precisamente a Pachuca – Javier Zanetti ha ricevuto un riconoscimento molto importante per la carriera avuta come calciatore, a cinque anni dall’addio ai campi di gioco. L’attuale vice presidente dell’Inter è una storica bandiera del club nerazzurro e viene rispettato da tutte le parti del mondo per quanto fatto da giocatore. Ecco le sue parole rilasciate a margine della presentazione, in cui rivela alcuni retroscena di calciomercato.

NO AL REAL – “Le decisioni sono molto personali e vanno rispettate. Nel mio caso, a fronte di diverse offerte arrivate da grandi club, sempre ho messo al primo piano ciò che l’Inter significasse per me. Ho detto di no al Real Madrid, perché per me l’Inter è molto importante, è stato il club che mi ha aperto le porte quando ho iniziato a giocare in Europa e non lo dimentico”.

IL PREMIO – “Ricevere un riconoscimento così importante è per me motivo di grande orgoglio. Sono molto felice di essere qui. Quando sei un bambino sogni di giocare a calcio e poi di poter arrivare ad alti livelli. Io ho compiuto questo sogno, ho avuto una carriera, condividendo e vivendo molti momenti splendidi e adesso che mi sono ritirato da cinque anni, ricevere questo riconoscimento è una grande soddisfazione”.

INTER – “Ho sempre difeso i colori dell’Inter perché ho incontrato il mio posto nel mondo e l’Inter per me è stata molto importante. Per me l’Inter è vita, è famiglia. Oggi come oggi le cose sono cambiate rispetto al passato, le generazioni sono diverse, però continuare ad essere identificato con questo club è bello ed importante”.

CALCIO MESSICANO – “Il calcio messicano si è evoluto, ad esempio l’U17 si trova in una semifinale mondiale che è molto importante. Il calcio messicano ha sempre avuto giovani interessanti. Bisogna insistere, credo che il Messico abbia un grande futuro davanti da questo punto di vista. Ringrazio la gente di Pachuca, sono felice e contento”.


Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Kulusevski e De Paul i nomi più caldi per gennaio. In avanti Giroud se la gioca con un ritorno a sorpresa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy