Zeman: “Conte? Lo apprezzo, sa guidare il gruppo. Lui e Ancelotti possono contrastare la Juventus”

Zeman: “Conte? Lo apprezzo, sa guidare il gruppo. Lui e Ancelotti possono contrastare la Juventus”

L’allenatore boemo ha speso belle parole nei confronti del mister nerazzurro

di Alexander Ginestous, @AGinestous

Intervistato sulle colonne odierne de Il Messaggero, l’allenatore boemo Zdenek Zeman, è tornato a parlare, tra le altre cose, anche dell’Inter di Antonio Conte. Ecco le sue parole: “La prima rivale della Juve? L’Inter. Oppure il Napoli che però non ha segnato per due partite di fila. Mai successo. Da Ancelotti ci si aspettava di più: l’anno scorso ha conosciuto i calciatori. Adesso tocca a lui. La rosa della Juve è superiore, ma Conte se la gioca sul fisico, ha una buona squadra e vuole che i giocatori si comportino come era lui in campo. Un cagnaccio, lo apprezzo. È tra i pochi che riesce a guidare un gruppo. Gli altri, invece, sono gestori”.

E alla domanda su chi preferisce tra Sarri e Conte, Zeman risponde così: “Sarri, ma quello di Napoli. Non credo che a Torino, però, rinunci al suo credo. Ci vuole più tempo. Chiede di giocare a un tocco e bisogna quindi imparare il resto. Come muoversi in campo”.

“La squadra più bella da vedere? In Italia nessuna. Inter-Juve è stata una bella partita. Caso isolato. Spero ce ne siano altre. Io guardo il Liverpool e condivido lo spirito di Klopp. Calcio aggressivo, veloce e di qualità. Loro sì, giocano. Anche lì la partita inizia sullo 0-0, ma le squadre vanno in campo per cambiare il risultato. E vincere. In Premier anche le ultime della classifica ci provano. E capita che battano le prime. Qui, se sei inferiore non giochi”, ha concluso il boemo.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

La carica di Skriniar: “Conte ci ha cambiato la mentalità, ora vogliamo vincere. Voglio un trofeo da capitano!”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy