Zenga: “Cagliari tappa fondamentale della mia carriera, in campo con follia ed ignoranza”

Zenga: “Cagliari tappa fondamentale della mia carriera, in campo con follia ed ignoranza”

Le parole dell’ex Inter neo allenatore del Cagliari

di Davide Ricci, @davide_r22

E’ diventato nella giornata di ieri il nuovo allenatore del Cagliari al posto di Rolando Maran: l’ex portiere dell’Inter Walter Zenga è stato chiamato in Sardegna per risollevare le sorti del club di Giulini ed ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la conferenza stampa di presentazione: “Il presidente ha ragione dobbiamo cambiare registro. Ignoranza vuol dire andare in campo con la convinzione di avere una squadra che ha delle qualità e che può esprimere un calcio folle. Se non si è un po’ folli nella vita non si fa niente. Bisogna avere coraggio. Quando entri in una situazione del genere ti vengono tante cose in mente ed hai paura di sbagliare. Così non vinci e dobbiamo cambiare questo registro. Abbiamo due settimane di tempo per preparare la prossima partita”.

Zenga poi continua: “Nainggolan? Lui come tutti gli altri devono partite. Per me sono i migliori al mondo e devo essere capace di trasferirgli questa idea. Devono fare di tutto per far sì che i tifosi tornino ad incitarsi. Tappa fondamentale della mia carriera, ho ancora dentro l’amarezza della retrocessione di Crotone. Ci divertivano e la gente era entusiasta. Qui secondo me è la tappa fondamentale. Deve diventare la tappa migliore”.


Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Juventus-Inter si giocherà domenica sera: attesa per l’ufficialità

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy