Bergomi: ”E’ già l’Inter di Conte! Sensi grandi qualità, Barella ideale per Antonio. Lukaku? Miglior acquisto di Marotta, sullo scudetto…”

Bergomi: ”E’ già l’Inter di Conte! Sensi grandi qualità, Barella ideale per Antonio. Lukaku? Miglior acquisto di Marotta, sullo scudetto…”

L’ex capitano nerazzurro non si nasconde: Lukaku e compagni possono contendere il tricolore alla Juventus

di Raffaele Caruso

Beppe Bergomi, ex capitano dell’Inter e oggi opinionista Sky, si è concesso ai microfoni de La Gazzetta dello Sport per commentare l’inizio di campionato della nuova Inter targata Conte, a punteggio pieno dopo le prime due giornate di Serie A: ”E’ già l’Inter di Conte. Il lavoro di Antonio si vedeva già dopo la prima amichevole a Lugano. Conte è così, parte con le sue idee, trasmette i concetti e i giocatori devono rispondere in fretta. Penso alle prime due partite, molto diverse. Il Lecce ha provato a fare il suo calcio ed è stato travolto 4-0. A Cagliari invece Maran s’è messo a specchio, non concedendo spazio. E c’è voluta la giocata di grande qualità di Sensi nel rigore procurato per vincere la partita”.

L’impatto di Sensi: ”Ha dimostrato pure in Nazionale di avere qualità e personalità. E poi credo che la sua grande forza sia la capacità di giocare in qualsiasi ruolo del centrocampo ad altissimi livelli. Può fare il regista, il trequartista o la mezzala, con risultati sempre eccellenti. Sapevo che era un grande acquisto, ma non me lo aspettavo così decisivo”.

Ora tocca a Barella:Lui è più istintivo e anche per questo sta facendo un po’ più di fatica. E’ arrivato in ritardo ed è ancora indietro dal punto di vista delle conoscenze. Però ha tutte le caratteristiche del centrocampista ideale per il gioco di Conte: strappa, recupera palla, si inserisce. Sia chiaro, Barella a me piace tantissimo”.

L’esordio della GDS: ‘In quei pochi minuti di Godin a Cagliari sono rimasto impressionato dall’atteggiamento dell’uruguaiano a destra, è stato perfetto anche nell’uscita palla al piede. Per fare quel ruolo bisogna scivolare bene in fase difensiva ma anche nell’impostazione. Bravo”.

Le aspettative in Sanchez:Non credo sia più quello che abbiamo visto in Italia con l’Udinese, devastante in campo aperto. Ha avuto problemi a Manchester ma all’Arsenal ha fatto bene più vicino alla porta. Ha bisogno di essere al cento per cento per essere decisivo e Conte è bravissimo a rimetterti in condizione: se starà bene, farà la differenza con la qualità”.

Lukaku è già un trascinatore:‘E’ il mio attaccante ideale. Ho sempre amato i centravanti grossi: quelli alla Vieri, Ibrahimovic o Van Basten fanno sempre la differenza. Romelu è il miglior acquisto dell’Inter, un attaccante completo che gioca per la squadra, crea spazi per i compagni e li incoraggia se sbagliano. Nella ricerca della profondità è eccezionale. E poi con Conte si va subito in verticale e mille all’ora e lui c’è sempre”.

L’Inter è l’anti-Juve?I bianconeri sono sempre i più forti, però siamo nell’anno del cambiamento e nulla è scontato. Quindi mi sento di dire che se la Juve dovesse avere problemi stavolta l’Inter sarà lì a lottare fino alla fine: i 20 punti di distacco non ci sono più”.

 

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.800 interisti!

GdS – Inter-Udinese, le probabili formazioni: Conte cala gli assi, ecco Godin e Sanchez!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy