Boninsegna all’attacco: “Icardi andava gestito meglio, Lukaku non vale 83 milioni. Forse Conte si aspettava…”

Boninsegna all’attacco: “Icardi andava gestito meglio, Lukaku non vale 83 milioni. Forse Conte si aspettava…”

L’ex giocatore commentato i temi caldi riguardanti la società nerazzurra

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

L’ex attaccante nerazzurro Roberto Boninsegna, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, ha parlato dell’attuale situazione dell’Inter, partendo dalle questioni riguardanti Lukaku ed Icardi. Queste le sue dichiarazioni: “Si tratta di un buon giocatore, ma non vale 83 milioni. I nerazzurri avrebbero dovuto gestire meglio il centravanti argentino, un attaccante da primi 5 posti in Europa. La frittata è stata fatta l’anno scorso e nemmeno Marotta ha aggiustato la cose. Darlo alla Juventus sarebbe un grosso errore. Si andrebbe ad aumentare la potenza d’attacco dei bianconeri e con uno come CR7 sarebbe ancora più forte. Dzeko di sicuro non sarebbe un sostituto all’altezza”.

Boninsegna continua: “I giovani sono ancora immaturi, Lautaro non è una prima punta e l’Inter è scoperta davanti. Se la società ha deciso di andare su Lukaku dovrà stare attenta perché rischia di prendere poco da Icardi e dover spendere tanto”.

L’ex attaccante parla dell’innesto di Conte: “È arrivato conoscendo già i problemi dell’Inter, la società gli aveva già fatto capire certe cose. Forse pensava che Lukaku fosse già nerazzurro. Difesa e centrocampo sono stati rinforzati, ora manca l’attacco”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy