Castellazzi: “Handanovic è al top! Critiche a Padelli? Non giocava da tempo. Musso e Radu…”

Castellazzi: “Handanovic è al top! Critiche a Padelli? Non giocava da tempo. Musso e Radu…”

L’ex portiere nerazzurro elogia il numero uno dell’Inter e fa il punto sui suoi possibili eredi in futuro

di Raffaele Caruso

Luca Castellazzi, ex portiere dell’Inter, si è concesso ai microfoni di Tuttosport per fare il punto sulle strategie della dirigenza nerazzurra per il presente e per il futuro della porta nerazzurra.

L’infortunio di Handanovic:E’ stata un’assenza pesante perché oltre al profilo tecnico innegabile, è venuta a mancare una presenza forte in campo e nello spogliatoio. Un punto di riferimento per tutti. Non si diventa capitano di una squadra come l’Inter a caso. Samir è una persona che parla poco ma quando lo fa viene ascoltata”.

Le qualità del capitano nerazzurro: “Quando giochi in una squadra che subisce pochi tiri, la difficoltà sta nell’essere decisivo in quelle poche occasioni in cui vieni chiamato in causa. E lui è spesso decisivo. E’ uno continuo, ha acquistato un livello di sicurezza e freddezza che non gli avevo visto prima, soprattutto nel gioco con i piedi per iniziare la manovra”.

I migliori portiere della A: “Handanovic e Szczesny sono i due che hanno dato di più in questa stagione. Di più per la qualità e la continuità di prestazione. Sono due top in tutto quello che viene richiesto per il ruolo del portiere. Come terzo dico Donnarumma”.

Le critiche a Padelli:E’ stato chiamato in causa in partite ad alta difficoltà con una forte pressione. E sono aumentate le difficoltà per lui. Non si può nemmeno dimenticare che non giocava da tempo, sostituire poi Handanovic non è facile per nessuno”.

Il futuro dell’Inter:Mi ha sorpreso la scelta del Genoa. Radu è sempre stato uno dei migliori in campo anche quando i risultati non arrivavano. E’ molto reattivo, tra i pali è molto difficile da superare. Ha grandi doti atletiche. Musso? E’ una grande sorpresa, ho iniziato ad apprezzarlo partita dopo partita. E’ migliorato molto, ha più consapevolezza delle sue potenzialità”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Calendario e ingaggi, la Serie A riflette. Aubameyang per il dopo Lautaro, Godin valuta l’addio

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy