INTERISTI ON THE ROAD – Gabigol trascina il Flamengo, prima gioia per Perisic. Icardi la new entry stellare

INTERISTI ON THE ROAD – Gabigol trascina il Flamengo, prima gioia per Perisic. Icardi la new entry stellare

L’appuntamento settimanale del martedì della rubrica di Passioneinter.com che si arricchisce con la new entry Icardi

di Raffaele Caruso

Icardi, Gabigol, NainggolanPerisic e tanti altri: la dirigenza dell’Inter nella sessione estiva di mercato ha concluso importanti operazioni in uscita mandando in prestito diversi giocatori considerati fuori dal nuovo progetto tecnico nerazzurro di Antonio Conte. Come di consueto Passioneinter.com con la rubrica Interisti on the road vi terrà aggiornati sulle prestazioni dei giocatori di proprietà nerazzurra con le loro rispettive squadre.

ICARDI – La new entry dell’ultimo minuto si candida ad essere inevitabilmente il protagonista indiscusso della nostra rubrica settimanale. Proprio sul gong del calciomercato, l’attaccante argentino ha deciso alla fine di lasciare l’Inter e di ripartire dal Paris Saint-Germain: operazione in prestito che prevede un importante riscatto esercitabile a fine stagione. C’è tanta attesa per vedere quale sarà l’impatto di Maurito in Ligue 1.

GABIGOL – Non lo fermi più: tre le reti siglate tra giovedì e domenica dall’attaccante brasiliano del Flamengo. La prima ha un valore importantissimo visto che è stata messa a segno nel ritorno del quarto di finale di Copa Libertadores contro l’Internacional che ha permesso ai rossoneri di staccare il pass per le semifinali in programma tra un mese. Più spettacolare quella realizzata nel big match dell’ultima giornata del campionato brasiliano tra Flamengo e Palmeiras: è proprio Gabigol a sbloccare il match, concluso con il risultato di 3-0 per i padroni di casa, con un cucchiaio bellissimo. La doppietta arriva invece su calcio di rigore al minuto 61′: una vittoria importantissima per il Flamengo che condivide con il Santos (ex squadra di Gabigol) la vetta della classifica a quota 36 punti.

NAINGGOLAN – Era uno dei più attesi dell’ultimo weekend visto che il destino ha voluto subito fargli incrociare l’Inter da avversario. Pronti e via, ci mette solo una manciata di secondi per impensierire Handanovic con un gran tiro dalla distanza che però si spegne sul fondo. Ce la mette tutta per far ricredere l’Inter e Conte, lottando su ogni pallone contro i suoi ex compagni di squadra con cui scambia anche qualche chiacchiera in campo. Il Cagliari esce sconfitto per 1-2 dal campo, ma Nainggolan risulta essere uno dei migliori in campo mostrando comunque un’ottimale forma fisica.

PERISIC – Prima gioia per il croato con la maglia del Bayern Monaco: nel roboante 6-1 bavarese ai danni del Mainz, l’ex Inter ha siglato il suo primo gol con il club tedesco grazie ad un imponente colpo di testa che non ha lasciato scampo al portiere avversario. Perisic, partito titolare, nel primo tempo fallisce a pochi metri dalla porta una rete facile facile: non si fa abbattere e prima di trovare la via della rete, si mette in luce anche per l’assist del momentaneo 1-1 realizzato da Pavard.

PINAMONTI – Dopo il gol all’esordio contro la Roma, ancora una volta Pinamonti dimostra di essere all’altezza per il palcoscenico della Serie A. Il suo Genoa batte 2-1 la Fiorentina al Marassi e il canterano nerazzurro ancora una volta risulta essere uno dei più positivi in campo: va vicino alla rete ma un super Dragowski gli nega la gioia del gol con un intervento bellissimo. Lascia il campo a cinque minuti dalla fine ad un altro ex nerazzurro, Goran Pandev.

DALBERT – L’esterno brasiliano viene mandato in campo nella ripresa da Montella e fa il suo esordio con la maglia della Fiorentina rendendosi subito protagonista del match giocato al Marassi contro il Genoa: è proprio Dalbert infatti a guadagnare il calcio di rigore trasformato da Pulgar che permette alla squadra di Montella di rientrare parzialmente in gara però senza successo. Sicuramente un buon esordio per lui.

JOAO MARIO – Buona la prima anche per Joao Mario che però non riesce ad evitare la sconfitta del suo Lokomotiv Mosca. Entrato in campo al minuto 30′ del primo tempo, il centrocampista portoghese si è messo in mostra grazie all’assist per la rete di Anton Miranchuk che però non ha permesso al club russo di rimontare il doppio svantaggio rimediato nei primi 58′ minuti dal Rostov. Nel finale il Lokomotiv Mosca è andato clamorosamente vicino al vantaggio ma ha dovuto arrendersi ad un incredibile salvataggio sulla linea di un difensore avversario.

RADU – Il suo Genoa è scatenato in campo, lui viene così poche volte chiamato in causa ma quando viene sollecitato dalle volate offensive della Fiorentina si fa sempre trovare pronto. Soprattutto nel finale sui tentativi pericolosi di Ribery e Chiesa.

GLI ALTRI – Solo panchina per Karamoh (Parma) e Brazao (Albacete), infortunio per Longo (lesione muscolare) che non è stato convocato nell’ultima partita dal Deportivo La Coruna. Pesantissima sconfitta per il Waasland-Beveren di Emmers, partito titolare e uscito dal campo al minuto 60′, battuto per 0-4 dallo Sporting Charleroi davanti ai propri tifosi. Rimanendo in Belgio, solo una manciata di secondi per Colidio entrato al 90′ nel finale di gara tra il suo vittorioso St.Truiden e l’Eupen.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 1.800 interisti!

Sanchez: “Contento di tornare in Italia, voglio vincere con l’Inter. Conte e Lukaku sono stati importanti per la mia scelta”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy