Sconcerti boom: ”Un anno fa CR7, quest’anno Lukaku: impatto devastante. Conte? La stanchezza ha fatto bene”

Sconcerti boom: ”Un anno fa CR7, quest’anno Lukaku: impatto devastante. Conte? La stanchezza ha fatto bene”

Il centravanti belga ha realizzato fin qui 9 gol nella sua prima stagione in Serie A, eguagliando il record di Ronaldo il Fenomeno

di Raffaele Caruso

Mario Sconcerti come di consueto sulle colonne del Corriere della Sera ha fornito la propria analisi sugli anticipi dell’11esima giornata di A disputati ieri, tra cui anche la vittoria conquistata nel finale dall’Inter di Antonio Conte sul campo del Bologna. Il giornalista si ferma soprattutto a commentare la prestazione fornita da Romelu Lukaku

Ecco le sue parole: ”La Juve è in testa anche dopo il derby, ma sta accadendo qualcosa di diverso. Molto di quello che un anno fa significava Ronaldo, per gol, carisma indotto, curiosità generale, lo sta adesso significando Lukaku. È una diversità continua, una differenza costante. Non è migliore di Icardi, è solo un’altra cosa. Questo lo moltiplica. Icardi era indispensabile perché segnava tanto. Lukaku segna gol semplici ed è importante in tutta la zona della sua metà campo. Fa salire una squadra che ha bisogno di una boa che spezzi il tempo, di una spinta meno elementare dopo il primo tocco di Brozovic. Con Lukaku l’Inter non ha bisogno di dribbling, può giocare semplice, tutto diventa una geometria casalinga che misura però terre sempre più fertili. Naturalmente Lukaku non è paragonabile a Ronaldo, ma in questo inizio di autunno nemmeno Ronaldo è paragonabile a se stesso. Lukaku segna adesso di più ed è più dentro la squadra, gioca per gli altri, non aspetta . È una proposta e una soluzione”.

La lotta a distanza con la Juventus: ”Se l’Inter è diventata una squadra sul campo lo si deve alla sua vastità. Il vantaggio reale della Juve adesso è di avere Higuain in più, uno che sta fuori o dentro ma cambia quasi sempre le partite. L’Inter non ha niente del genere. Direi però che anche la stanchezza ha avuto i suoi lati buoni. L’Inter «stanca» ragiona di più, subisce meno l’effetto Conte, costringe a pensare da soli, meno schemi e più libertà. In questi giorni lo scambio ha funzionato”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Tutto su Bologna-Inter: highlights, gol, moviola e pagelle. Lazaro strappa applausi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy