Serie A, ecco il piano salva campionato: la Lega riflette sul futuro. Europeo sacrificato?

Serie A, ecco il piano salva campionato: la Lega riflette sul futuro. Europeo sacrificato?

Le 20 squadre del campionato sono intenzionate a riprendere il campionato una volta terminata l’emergenza sanitaria. Serve l’ok della Uefa

di Raffaele Caruso

Sapere quale sarà il futuro della Serie A non ci è noto saperlo ma la volontà dei 20 club è quella di terminare in un modo o nell’altro, quando l’emergenza sanitaria sarà terminata, il campionato italiano. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport l’incertezza resta massima ma si è fissato che il punto d’arrivo coincida con l’assegnazione del titolo.

L’ipotesi playoff/playout, una delle tre soluzioni proposte alla Lega da Gravina, riscuote un prudente interesse ma al momento non è una delle piste più calde. Tutto dipenderà da quale sarà la decisione finale della Uefa sull’Europeo: è la condizione indispensabile e per ora l’unico slalom possibile per mandare fino in fondo la stagione per club.

Il piano prevede di ripartire sabato 2 maggio e di concludere la Serie A il 28 giugno. Una maratona quasi in apnea. Fra weekend e turni infrasettimanali si arriverebbe a quota 17 caselle. Dodici – 9 domeniche e 3 turni infrasettimanali – servirebbero per il campionato, 5 potrebbero essere lasciate all’Europa League e alla Champions. Che potrebbero cominciare a muoversi a fine aprile, magari con sfide secche in campo neutro per risparmiare un turno. Il sacrificio della Nazionale sarebbe l’unico modo per salvare la stagione per club, perché la priorità è quella di portare avanti ciò che si è cominciato.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Il messaggio di Antonio Conte: “Uniti ce la faremo”. ESCLUSIVA – Pauluzzi (L’Equipe): “Italia un esempio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy