Ventura ricorda: ”Quando convocai Barella tutti si stupirono, guardate ora dov’è. Lui e Sensi…”

Ventura ricorda: ”Quando convocai Barella tutti si stupirono, guardate ora dov’è. Lui e Sensi…”

L’ex commissario tecnico della Nazionale azzurra si è poi pronunciato anche sulla lotta scudetto

di Raffaele Caruso

Gian Piero Ventura, ex commissario tecnico della Nazionale azzurra e attuale allenatore della Salernitana, è intervenuto sulle frequenze di Radio 1 durante Radio Anch’io Sport per analizzare i temi più caldi che tengono banco in Serie A ma non solo.

Si parte infatti proprio dalla Nazionale azzurra di Roberto Mancini: ‘‘La nota migliore è l’infornata di giovani, la crescita esponenziale di Chiesa, Bernardeschi, Sensi, Barella e quelli che arriveranno. Credo si sia seminato per creare lo zoccolo duro dell’Italia del futuro. Molti stanno facendo anche le coppe e quindi l’immagine è assolutamente positiva”. 

Il retroscena su Barella:Quando lo convocai per la prima volta molti si stupirono. Oggi gioca nell’Inter e sta facendo esperienze internazionali come a Barcellona, questo non può che aiutarlo. L’augurio che faccio è che sia una tendenza seguita dalla stragrande maggioranza delle squadre”.

La lotta scudetto:La vittoria di Milano è stato un segnale fortissimo della Juventus, in generale ho avuto la sensazione che i giocatori si siano calati nel modo di pensare calcio di Sarri e potranno diventare ancora più competitivi”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Conte in ansia, oggi esami per D’Ambrosio e Sanchez: si teme un lungo stop

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy