MERCATO – Via allo scouting per i colpi low-cost: l’Inter segue Mpoku

MERCATO – Via allo scouting per i colpi low-cost: l’Inter segue Mpoku

di

Mpoku Inter

Mpoku Inter

 Piero Ausilio ha l’obbligo di ricominciare dallo scouting: l’Inter ha bisogno di rinforzi ma non è possibile mettere mano al portafoglio. Allora l’unica via d’uscita è cercare qualche colpo low-cost. L’esperienza del passato insegna però che puntare su giocatori navigati a parametro zero può non essere una buona idea, specialmente nel reparto offensivo, dove Mazzarri ha le maggiori urgenze. Menzionare gli esempi di Diego Forlan e Mauro Zarate credo sia sufficiente per chiarire a cosa mi riferisco.

Meglio cercare qualche nuovo talento, ancora acerbo, ma pronto al grande salto. I giovani più conosciuti però finiscono nella rete di Premier League, Bundesliga e Liga, che offrono ad oggi maggiori soldi e attrattive. Il lavoro degli osservatori nerazzurri diventa quindi sempre più complicato, perché è necessario cercare a fondo e scovare le opportunità nascoste. Erick Thohir spinge per sondare il mercato asiatico, ma per ora le ricerche non hanno dato i frutti sperati.

Per l’attacco però un nome in mano l’Inter ce l’ha già: Paul-Josè Mpoku, esterno offensivo dello Standard Liegi. Non si tratterebbe in questo caso di uno sconosciuto, perché l’ala destra ha già militato nel Tottenham, salvo poi fare ritorno in Belgio dove sta completando la sua maturazione. Come riporta calciomercato.com, Mpoku è finito nel mirino dei nerazzurri per la sua situazione contrattuale: a giugno infatti sarà libero e potrà essere acquistato a parametro zero. Piero Ausilio però vuole provarci già da gennaio, per battere la concorrenza di Napoli, Liverpool e Arsenal. D’altronde il classe 1992 corrisponde per molti versi all’identikit del centravanti chiesto da Mazzarri: veloce, dotato fisicamente, attacca la profondità. Schierato da esterno destro nello Standard, Mpoku sta segnando poco ma sta affinando le sue qualità. Per l’Inter certo sarebbe una scommessa, ma a costo molto basso.

LEGGI ANCHE: RANOCCHIA SI RACCONTA: TRA FASCIA, COMPAGNI E SCHERZI

LEGGI ANCHE: THOHIR SUONA LA CARICA: “VINCIAMO INSIEME”

LEGGI ANCHE: KOVACIC NON SI NASCONDE: “DOBBIAMO SVEGLIARCI”

Mpoku Inter

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy