Zenga: “Inter parte del mio cuore, mai vicino al ritorno. Con il Tottenham gara difficile, ma la Champions è questa”

Zenga: “Inter parte del mio cuore, mai vicino al ritorno. Con il Tottenham gara difficile, ma la Champions è questa”

L’attuale tecnico del Venezia si racconta a La Gazzetta dello Sport, parlando dei suoi ricordi nerazzurri, delle sue esperienze da allenatore e della sfida con il Tottenham

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

Lo storico portiere dell’Inter ed attuale tecnico del Venezia Walter Zenga, intervistato da La Gazzetta dello Sport, parla del suo ricordo nerazzurro e della possibilità di allenare la sua squadra del cuore: “All’Inter sono nato e cresciuto, ma da allenatore bisogna avere il trolley pronto. In giro per il  mondo succede di tutto. Ho lasciato Riad perché per sei mesi non ho preso lo stipendio. A Riad. Possibilità di venire non ne ho avute, anche se guardando in casa Milan un pensierino, forse…”.

“L’uomo Ragno” parla anche dell’attuale corso interista e della proprietà che fa riferimento a Steven Zhang: Deve continuare così, senza fretta; più vinci, più ti abitui a vincere. I cinesi mi piacciono, ragionano scegliendo il  meglio, hanno professionalità. Devono capire cos’è l’Inter, e non devo dirlo io”.

Spazio ad un commento sulla gara fra Inter e Tottenham e sui rispettivi tecnici: “Spalletti è un ottimo allenatore,  mi è piaciuto tanto ed è passato anche lui dal Venezia. Pochettino sono andato a trovarlo, è una persona molto gentile. Sono tifoso del Tottenham: col Chelsea è stato straordinario. Riguardo la partita di stasera, una squadra mi piace, l’altra è la mia vita. Sarà dura, ma questa è la Champions“.

LEGGI ANCHE — Champions League, l’Inter si qualifica se…

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

I TIFOSI DELL’AEK ATENE SCHERZANO COL FUOCO: MOLOTOV NEL SETTORE DEI TIFOSI DELL’AJAX

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy