senza categoria

Accadde Oggi – 12 Aprile 1994: l’Inter di Marini ribalta il Cagliari e conquista la finale

Con un perentorio 3-0 sul Cagliari i nerazzurri ribaltano il risultato maturato in Sardegna e cominciano a sentire profumo di Europa

Pasquale Formisano

"Dopo la sconfitta per 3-2 rimediata nell'andata del Sant'Elia l'Inter di Giampiero Marini, clamorosamente ancora in corsa per la salvezza in campionato, ha bisogno di una vittoria sul Cagliari di Giorgi per conquistare la finale di Coppa Uefa, portando avanti il sogno di rivincere il trofeo che Giovanni Trapattoni aveva alzato tre anni prima nel cielo dell'Olimpico.

"Il ritorno a pieno regime di Nicola Berti è una vera e propria manna dal cielo per il tecnico nerazzurro, sopraggiunto a Osvaldo Bagnoli a stagione in corso: l'infortunio del centrocampista, infatti, aveva tolto all'Inter quel dinamismo su cui si era costruita l'idea di squadra nell'estate del 1993, con la conseguente emorragia di punti; il finale di stagione di Berti, invece, sarà quel quid in più che permetterà ai nerazzurri di evitare lo scivolone in B e trionfare in Europa, con conseguente menzione, meritatissima, da parte di Arrigo Sacchi, che punta nuovamente su Berti per il Mondiale di Usa 1994.

"Contro il Cagliari Berti è un funambolo inarrestabile: nel primo tempo conquista il calcio di rigore che Bergkamp realizza; il goal basterebbe per raggiungere la finale, ma nella ripresa gli uomini di Giorgi cedono definitivamente il passo a un'Inter che prima raddoppiano proprio con Berti e poi calano addirittura il tris con il destro letale di Wim Jonk. In Sardegna si infrange un sogno dolce, cullato grazie alle prestazioni di una squadra tenace, che aveva eliminato nei quarti la Juventus. Per l'Inter, invece, finisce un incubo durato una stagione col più dolce dei risvegli.

https://www.passioneinter.com/notizie-nerazzurre/viviano-parla-lagente-inter-nulla-di-fatto-linfortunio-di-handanovic-era-meno-grave-del-previsto/