OCCHI SULL’AVVERSARIO – La vittoria in Coppa Italia, i precedenti in stagione e le assenze pesanti: il Napoli in cinque punti

Alla scoperta della formazione campana, che questa sera sfiderà l’Inter a San Siro

di Raffaele Digirolamo, @RaffaDigi97

È il giorno dell’ultima gara casalinga dell’Inter in campionato: a San Siro arriverà infatti il Napoli per la partita valida per la giornata numero trentotto. Gli uomini di Conte devono centrare il successo per staccare le rivali e blindare il  secondo posto, mentre i campani hanno nella testa quasi esclusivamente gli ottavi di Champions League.

LO STATO DI FORMA

Difficile esprimere pareri sull’attuale stato di forma del Napoli, dato che la formazione di Gennaro Gattuso da settimane non ha più obiettivi in campionato, avendo centrato la qualificazione in Europa League subito dopo la ripresa del calcio giocato, grazie alla vittoria in Coppa Italia. La testa degli azzurri, infatti, è tutta focalizzata sul prossimo turno di Champions League, quando Mertens e compagni affronteranno il Barcellona nella gara di ritorno degli ottavi di finale.

Nell’ultima giornata, contro il Sassuolo, la società campana ha ritrovato il successo dopo il ko subito due partite fa contro il Parma. Prima di cadere contro i ducali, però, gli uomini di Gattuso avevano inanellato una serie di risultati utili consecutivi, con diverse vittorie affiancate da pareggi che hanno allontanato le posizioni alte della classifica.

Il bilancio post-ripresa del campionato, però, è in ogni caso positivo per una squadra che ha collezionato sei vittorie (fra cui quella più pesante contro la Roma), due sconfitte e due pareggi.

GLI ASSENTI

Dries Mertens ad un certo punto è stato vicino a vestire la maglia dell’Inter, società che non potrà affrontare da avversario questa sera. Il centrocampista, già diffidato, è stato infatti ammonito durante l’ultima gara giocata dalla sua squadra, contro il Sassuolo: giallo che priverà Gattuso di uno dei talenti più importanti della sua rosa.

Il tecnico dei campani dovrà poi fare a meno di un altro calciatore particolarmente importante, ovvero Kostas Manolas. Il centrale difensivo, arrivato in estate dalla Roma, squadra nel quale aveva giocato le ultime stagioni, ha subito un’infrazione alla costola che lo terrà fuori nelle ultime due giornate di campionato.

La speranza, condivisa da tutti dalle parti di Castel Volturno, è quella di riavere il difensore a disposizione per le sfide di Champions League, torneo nel quale il Napoli spera di andare il più avanti possibile.

GATTUSO E LA RINASCITA DEL NAPOLI: LA COPPA IL PUNTO PIU’ ALTO

Quella che sta per concludersi è stata una stagione turbolenta per il Napoli, iniziata fra mille difficoltà e condizionata dal cambio in panchina, avvenuto a metà anno. Carlo Ancelotti è stato infatti esonerato dopo il successo in Champions League contro il Genk, al termine di un periodo tremendo per una squadra abituata alle primissime posizioni della classifica.

Da fine ottobre ad inizio dicembre, infatti, erano arrivate solamente due vittorie in quindici partite, un percorso da incubo che ha portato all’esonero del tecnico che tanti successi aveva raccolto in passato.

Gennaro Gattuso, invece, ha dato ordine alla formazione campana, rialzando piano piano la squadra e dotandola di identità. Certo, la qualificazione in Champions League era un miraggio e tale è rimasto, però il Napoli ha ritrovato un ritmo importante, coronando la stagione con la vittoria in Coppa Italia, dove ha battuto la Juventus in finale.

Risultati che hanno portato alla riconferma del tecnico calabrese, che avrà l’opportunità di ricominciare da zero sulla panchina di una società ambiziosa come quella partenopea.

I PRECEDENTI IN STAGIONE

Inter-Napoli, atto quarto. Le due società, infatti, si sono sfidate già tre volte nel corso della stagione, una in campionato e due nelle semifinali di Coppa Italia. Nel doppio confronto avvenuto nella massima competizione nazionale, ad avere la meglio sono stati i campani, nonostante le recriminazioni nerazzurre per due gare ben giocate.

Nella partita d’andata, nonostante la sfida di certo non brillante, con poche occasioni da entrambe le parti, a spuntarla alla fine furono gli uomini di Rino Gattuso, che centrarono il successo grazie ad una rete messa a segno dallo spagnolo Fabian Ruiz, in grado di battezzare l’angolino alto con una splendida conclusione della distanza. Il ritorno, nella prima gara giocata dopo la pandemia, ha visto sorridere il Napoli, che ha pareggiato con Mertens l’iniziale vantaggio dei nerazzurri, che trovarono la via del gol con Eriksen, direttamente da calcio d’angolo.

Nella gara di campionato, invece, sono stati i nerazzurri a dominare sull’asse Lu-La, la coppia d’attacco formata da Lukaku Lautaro Martinez che sbancò il San Paolo, regalando all’Inter i tre punti con l’1-3 finale.

LA PROBABILE FORMAZIONE

Come si schiereranno i campani nella partita del Meazza? In difesa, dove si conta l’assenza di Manolas, ci sarà Nikola Maksimovic, che coprirà la porta difesa da Meret supportato da Koulibaly, con Hysai Mario Rui a sfrecciare sulle fasce. Dovrebbe partire dalla panchina Fabian Ruiz, con Allan pronto a tornare dal primo minuto in una linea mediana nel quale dovrebbero figurare anche Demme Zielinski.

In attacco, spazio all’ex di turno Matteo Politano, che insieme ad Insigne agirà largo alle spalle del centravanti Milik.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy