Storie di derby d’Italia, 9 marzo 2002: Seedorf all’ultimo respiro agguanta la Juventus con un gol meraviglioso

Storie di derby d’Italia, 9 marzo 2002: Seedorf all’ultimo respiro agguanta la Juventus con un gol meraviglioso

Un derby d’Italia molto combattuto: fa tutto Seedorf, a deciderlo alla fine è l’olandese con la sua doppietta

di Raffaele Caruso

La sfida fra Inter e Juventus non è mai banale e quella che va in scena il 9 marzo 2002 a San Siro è una partita indimenticabile per tutti i tifosi nerazzurri.

Marcelo Lippi torna a Milano alla guida della Juventus dopo il clamoroso fallimento sulla panchina nerazzurra e le due squadre sono appaiata nella parte alta della classifica. L’Inter parte subito all’arrembaggio, con un quarto d’ora di calcio veloce e convinto: al 6′ la palla arriva a Seedorf che dal limite dell’area azzecca un diagonale forte e arcuato che scavalca Buffon.

Un gol meraviglioso che però sveglia la Juventus:  al 13′ Zambrotta si beve Gresko e recapita al centro un cross sul quale i 55 centimetri di elevazione da fermo di Córdoba non possono fare nulla contro David Trezeguet che con un colpo di testa chirurgico infila Toldo. Negli spogliatoi si va sull’1-1 e al rientro in campo la Juve continua ad avere il pallino del gioco in mano.

Fino a quando Tudor a pochi minuti dalla fine anticipa di testa Materazzi e raddoppia.  Pare finita, l’Inter sbatte contro un muro di gomma e Cuper si gioca la carta Kallon senza ottenere il cambio di passo desiderato.

All’ultimo respiro succede l’impossibile. La palla arriva nuovamente tra i piedi di Clarence Seedorf: l’olandese inquadra Buffon, sgancia il missile e sigla un gol meraviglioso, destinato per sempre a rimanere nell’immaginario collettivo di tutti i tifosi nerazzurri. La pantera nerazzurra strappa gli applausi di San Siro e lascia lo scontro al vertice fra le due squadre invariato e ancora aperto.

LEGGI ANCHE – ICARDI, E’ TEMPO DI TORNARE A SEGNARE ALLA JUVE

Tutte le info sull’Inter: iscriviti al canale Telegram di PassioneInter.com

SEEDORF SUL SUO TRASFERIMENTO DAL REAL ALL’INTER: “ERO IN VACANZA…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy