Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

INTER NANDEZ

GdS – Nandez, oggi Inter e Cagliari possono chiudere. Da Nainggolan a Rog: cosa succede

Nahitan Nandez (via Getty Images)

Il calciatore uruguagio potrebbe diventare l'erede di Hakimmi sulla fascia destra

Antonio Siragusano

Potrebbe essere oggi finalmente il giorno buono per sbloccare il passaggio sul mercato di Naithan Nandez all'Inter. L'esterno uruguagio è sempre più vicino ai nerazzurri e la distanza con il Cagliari per raggiungere un accordo economico sembra sempre meno insormontabile. Come scritto questa mattina da La Gazzetta dello Sport, i due club hanno voglia di trovare una soluzione che possa sbloccare la trattativa, tenendo conto di due attori non protagonisti che avranno un ruolo importante all'interno della vicenda.

Il primo è Radja Nainggolan, destinato a tornare al Cagliari secondo la formula del prestito; il secondo, invece, è lo sfortunatissimo Rog, reduce da una rottura del crociato che lo terrà fuori dai campi per circa 7 mesi. Partiamo proprio dal centrocampista croato, il quale potrebbe difatti far irrigidire la posizione dei sardi sulle cifre dell'operazione, visto che potenzialmente la cessione di Nandez dovrebbe regalare ai sardi il tesoretto per un sostituto. Alla formazione di Semplici non basterebbe dunque il solo innesto di Nainggolan, il quale giocherà comunque un ruolo chiave per l'affare legato all'uruguagio.

 Radja Nainggolan (@Getty Images)

Al momento Giulini per la cessione di Nandez chiede 5 milioni di euro per il prestito oneroso, più un riscatto fissato a 21. L'Inter, dalla sua, è d'accordo sui 21 che dovrà versare tra 12 mesi per averlo a titolo definitivo, mentre per l'attuale prestito è ferma a 3 milioni. Questa distanza secondo i nerazzurri potrebbe essere colmata dal prestito di Nainggolan, per il quale dovrà essere fissata una valutazione e soprattutto si dovrà capire quanto il club interista parteciperà al pagamento dei 4,5 milioni di euro d'ingaggio del belga durante la prossima stagione con il Cagliari. Questo nodo, che le due società sperano di sciogliere nell'incontro di oggi, potrebbe risultare decisivo per colmare la distanza di due milioni.