Capello: “Corso? E’ stato un brutto colpo. Aveva una grande visione di gioco. Le sue punizioni sono storia”

Capello: “Corso? E’ stato un brutto colpo. Aveva una grande visione di gioco. Le sue punizioni sono storia”

L’allenatore Fabio Capello ha ricordato Mario Corso, nel giorno della sua scomparsa. Gli aneddoti e le sue punizioni storiche

di Martina Napolano, @OnlyLoveINTER

Fabio Capello, allenatore di calcio, ospite a Radio Deejay, nel corso di Deejay Football Club, ha parlato di ripresa, di mercato estivo, ma ha voluto ricordare anche Mario Corso, ex centrocampista dell’Inter, con la quale ha diversi ricordi. Ecco le sue parole: “Corso? E’ stato un brutto colpo quando me l’hanno detto. Noi ci siamo incontrati nell’hotel di Moratti e ci siamo frequentati un po’. Il ricordo è al di là del giocatore e dell’uomo“.

Quando io allenavo la Primavera del Milan, lui allenava i portieri. E quando si metteva a tirare tutta la squadra lo guardava. Lui avvisava il portiere, ma comunque non la prendevano. E’ il giocatore dalla foglia morta. Lui aveva una grande visione di gioco e aveva questi passaggi con l’esterno. Le sue punizione sono state storiche“.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Calcio in lutto: è morto Mario Corso. Zanetti: “L’Inter mi ha cambiato la vita”. Ag. D’Ambrosio sul rinnovo: “L’Inter lo stima, non ci saranno problemi”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy