L’ATS di Milano sul derby: “Se Inter e Milan rispetteranno il protocollo, non ci saranno problemi”

La gara è in programma sabato 17 alle 18 allo stadio San Siro

di Andrea Pennacchi

Sabato 17 ottobre ci sarà il derby di Milano, anche se al momento restano diverse incognite. Sia Inter che Milan, infatti, hanno riscontrati diversi casi di positività in rosa e la gara al momento è a rischio. Su questo aspetto si è pronunciato l’ATS Città Metropolitana di Milano, che attraverso alcuni suoi rappresentanti ha parlato ai microfoni dell’Adnkronos Salute.

Questo quanto comunicato: “Ci sono dei protocolli che sono stati fatti dal ministero della Salute con la Figc e li stiamo rispettando. Se le squadre, Inter e Milan in questo caso, si attengono a quanto prescritto, se osservano l’isolamento, se fanno il tampone prima di entrare allo stadio il giorno della gara programmata, in modo da poter consentire l’accesso solo ai negativi, se poi riprendono il periodo di quarantena previsto, noi verifichiamo e a quel punto autorizziamo il derby“.

Poi conclude: “Se i club rispettano queste regole non ci opponiamo al derby, in linea con quanto previsto dai protocolli. Al momento noi ci rifacciamo alla circolare del ministero del 18 giugno, a cui il protocollo Figc fa riferimento. Se un calciatore è a contatto stretto con un positivo, con tampone negativo e seguendo quel rigido protocollo, può allenarsi e può giocare partite”.

>>>Sostienici su Patreon per avere accesso ai contenuti esclusivi<<<

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy