Le PAGELLE di Inter-Bologna: Eriksen e Gagliardini dirigono l’horror. Bastoni ingenuo, disastro Sanchez

Le PAGELLE di Inter-Bologna: Eriksen e Gagliardini dirigono l’horror. Bastoni ingenuo, disastro Sanchez

Voti e giudizi del match di San Siro per quanto riguarda la formazione di Antonio Conte

di Antonio Siragusano

Dopo la straripante vittoria contro il Brescia, l’Inter di Antonio Conte si ripresenta nuovamente a San Siro contro un avversario sulla carta più temibile come il Bologna di Sinisa Mihajlovic. La formazione emiliana, reduce da un buonissimo momento di forma, lo scorso anno vinse a San Siro grazie alla rete di Santander. Passione Inter vi propone, come di consueto, le pagelle live di Inter-Bologna che trovate a seguire.

LE PAGELLE DI INTER-BOLOGNA 1-2

HANDANOVIC 6 – Molto reattivo in avvio sull’occasione capitata al mancino di Orsolini, neutralizzata in corner con il piede. Interviene bene su un paio di conclusioni, ma non è impeccabile sul gol di Juwara.

D’AMBROSIO 6 – C’è un miglioramento in fase difensiva rispetto alle precedenti uscite. Dopo aver trascorso una stagione condizionata dagli infortuni, più minuti trascorre sul terreno di gioco e più cresce il suo rendimento.

DE VRIJ 6 – Non è una partita semplice per l’olandese dal momento che Barrow non dà punti di riferimento e cerca sempre di agire nello spazio con gli altri due centrali nerazzurri. Va detto che dalle sue parti non arrivano grossi pericoli, mentre in fase di impostazione è meno propositivo per via dal pressing emiliano.

BASTONI 5 – Grossa ingenuità in occasione del secondo giallo che gli costa l’espulsione e il giudizio negativo, dopo una partita in cui si era comportato piuttosto bene.

CANDREVA 5.5 – Inizia molto bene la sua partita, rendendosi protagonista in occasione del gol con un cambio di gioco che avrebbe strappato applausi al pubblico di San Siro se solo fosse stato presente. Cala col passare dei minuti e sul finale di partita non ha quel cambio di marcia che serve.

BROZOVIC 5.5 – Il croato torna dall’infortunio e magicamente migliora il gioco nerazzurro. La manovra è sicuramente più scorrevole grazie alla sua rapidità di pensiero, nonostante il pressing avversario si costante. Va trovata sicuramente la migliore condizione fisica dopo due settimane di stop, infatti non riesce ad incidere quando l’Inter entra in difficoltà.
88′ –> BORJA VALERO s.v.

GAGLIARDINI 4.5 – Si vede solo in fase di interdizione, dove non si risparmia per corsa e generosità. Con questo modulo, però, il rischio è di correre molto spesso a vuoto e quando i suoi passano in svantaggio scompare del tutto.
88′ –> VECINO s.v.

ASHLEY YOUNG 6.5 – Anche stasera è uno dei migliori in campo. Oltre al cross al bacio per Lautaro da cui nasce poi la rete di Lukaku, si rende protagonista di una giocata strepitosa dalla sinistra con tunnel su Tomiyasu e intervento miracoloso di Skorupski ad evitare un super gol.
85′ –> BIRAGHI s.v.

ERIKSEN 4.5 – Peggiore in campo per distacco. Si vede poco nel gioco nerazzurro e nelle rare occasioni in cui ha il pallone tra i piedi non illumina come dovrebbe fare, ma sbaglia spesso scelta ed esecuzione.
75′ –> SANCHEZ 5 – Entra con la solita voglia, ma stavolta è un mezzo disastro. Regala il pallone del contropiede per il raddoppio del Bologna e si divora due gol da facile posizione.

LUKAKU 6.5 – Non è ancora in forma smagliante, ma lì davanti la sua fisicità fa sempre comodo al gioco di Conte. Quando c’è da metterla dentro lui non manca mai, e così diventano 20 in campionato alla prima stagione in Serie A.

LAUTARO 5.5 – Sfortunato, anzi sfortunatissimo. Ma dal suo colpo di testa che si infrange sul palo viene fuori il gol facile di Lukaku. Poi sbaglia il rigore, si deprime e l’Inter precipita nel baratro. Col senno di poi, sarebbe stato meglio non calciarlo quel rigore…
85′ –> ESPOSITO s.v.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Inter in campo contro il Bologna, Lazio nel mirino

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy