Le PAGELLE di Inter-Napoli: Lautaro zittisce tutti! Lukaku da manuale, Handanovic decisivo

Voti e giudizi del match di San Siro per quanto riguarda la formazione di Antonio Conte

di Antonio Siragusano

Dopo tre precedenti stagionali, tra l’andata del San Paolo in campionato e il doppio incrocio della Coppa Italia, Inter e Napoli si trovano nuovamente di fronte nella sfida di questa sera in programma a San Siro. Un match che per i nerazzurri può valere tanto, vista la lotta accesissima con Atalanta e Lazio per il secondo posto. Tra le scelte di Antonio Conte effettuate questa sera, spiccano ovviamente le esclusioni di Eriksen e Lautaro Martinez, entrambi però titolari nell’ultima gara in campionato dello scorso sabato contro il Genoa. Con queste premesse, Passione Inter – come di consueto – vi proporrà in diretta le pagelle live di Inter-Napoli che trovate a seguire.

LE PAGELLE DI INTER-NAPOLI 

HANDANOVIC 7 – Salva la sua squadra con diversi interventi da super portiere. Il brivido al ginocchio mette in ansia i compagni, ma per fortuna lo sloveno resta in campo e supera il dolore.

D’AMBROSIO 7 – In questo sistema difensivo ha trovato la propria dimensione. Stasera si scambia spesso il ruolo con Barella, andando in sovrapposizione sulla corsia di destra. Grazie a questo movimento, il centrale nerazzurro arriva al gol che sblocca la partita.

DE VRIJ 6.5 – Partita solida ma particolare per via del movimenti di Milik che lo portano quasi sempre ad uscire fuori dalla difesa. Il polacco non è mai libero di muoversi come vorrebbe, merito della straordinaria attenzione del difensore.

BASTONI 6.5 – Personalità da vendere anche in una partita delicata e contro un avversario temibile. Diverse uscite palla al piede con cambi di gioco che dimostrano buona tecnica e chiusure da ottimo difensore.

CANDREVA 6 – Fatica più del previsto in fase avanzata, anche se da un suo cambio di gioco nasce l’azione che porta al gol di D’Ambrosio. Bravo e attento su Insigne in fase difensiva, anche se l’avversario non è dei più semplici da affrontare.

–> 60′ GODIN 6 – La sua esperienza non può che aiutare nella gestione del risultato.

BROZOVIC 6 – Entra ed esce dalla partita a suo piacimento. A volte si prende momenti di pausa in cui totalmente va fuori dall’incontro, ma quando si riaccende ritorna con delle giocate mai banali. Solo un miracolo di Meret gli nega la rete del raddoppio nerazzurro.

BARELLA 6.5 – Al fianco di un Brozovic meno reattivo del solito deve fare il doppio del lavoro. Corre e lotta su ogni pallone, destreggiandosi con qualità anche quando c’è da portare su la squadra. Gli si perdona l’errore sul finale nella ripartenza che avrebbe potuto portare al 3-0 dovuto alla stanchezza.

BIRAGHI 6.5 – Complimenti doppi questa sera al buon Biraghi. Prima per l’ennesimo assist della stagione, preciso sull’inserimento di D’Ambrosio. Poi per il lavoro straordinario nelle diagonali difensive, di fronte alle giocate a memoria del Napoli. Un solo rimprovero, però, per l’errore commesso sul contropiede nerazzurro quando il risultato era ancora sull’1-0: in una grande squadra non può essere concesso.

–> 79′ ASHLEY YOUNG s.v.

BORJA VALERO 6 – La stagione dello spagnolo fin qui meriterebbe un voto altissimo, per l’impegno messo in ogni partita e per la qualità che non ha fatto mai mancare quando Conte lo ha chiamato in causa. Stasera nel ruolo di trequartista è abbastanza nascosto nel primo tempo, ma nella ripresa sale decisamente in cattedra.

–> 89′ ERIKSEN s.v.

LUKAKU 7 – Perché Antonio Conte non rinuncia mai al belga? Da qui in avanti basterà rivedere la prestazione di Lukaku contro il Napoli di stasera, manifesto della sua dimensione all’interno del gioco nerazzurro. Bella e appassionante la lotta con Koulibaly, vinta spesso e volentieri dall’attaccante.

–> 89′ MOSES s.v.

SANCHEZ 5.5 – Corsa e voglia da vendere, come sempre, anche se a volte la troppa esuberanza lo porta a rischiare il doppio giallo. In serate come queste, in cui la squadra a volte isola il reparto avanzato, andrebbe sistemato meglio dal punto di vista tattico.

–> 60′ LAUTARO MARTINEZ 7.5 – “Parlate, parlate”, il gesto con la mano dopo la straordinaria rete segnata sembra voler esprimere proprio queste parole. Il Toro sta tornando dopo un momento complicato e la rete segnata dalla trequarti con un tiro preciso potente è di rara bellezza.

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy