Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Martinez Quarta, fai sul serio? Sui social si lamenta per un “graffio” sul gol di Lukaku

L'attaccante belga ha bruciato sul tempo il difensore viola

Davide Ricci

"Silenzioso, uno dei peggiori in campo dal suo ingresso in campo. Poi - come un lampo - si accende e regala il passaggio del turno in Coppa Italia alla sua Inter: Romelu Lukaku dimostra ancora una volta la sua importanza in questa squadra. Prima il miracolo di Terracciano a negargli la gioia del gol, poi lo scatto "graffiante" con il quale finalizza lo splendido assist di Nicolò Barella. Questa volta il portiere della Fiorentina non può nulla ed al 119' i nerazzurri trovano il meritatissimo vantaggio che significa quarti di finale contro il Milan.

 Romelu Lukaku, Getty Images

"Al termine del match però è già polemica, soprattutto sui social di colore viola. Come riportato dalla redazione di Firenzeviola.it il difensore argentino della Fiorentina Martinez Quarta ha mostrato i segni sul collo provocati dal contatto con Lukaku in occasione del gol del vantaggio. Il belga ha letteralmente "bruciato" sul tempo il numero 2 dei toscani, lasciandolo sul posto ed insaccando con un bel colpo di testa alle spalle di Terracciano. Le proteste dei padroni di casa non si sono fatte attendere nei confronti del direttore di gara Massa (autore di una prova non indimenticabile, soprattutto per il rigore poi revocato alla stessa Fiorentina per fallo inesistente di Skriniar). Dopo aver atteso il rapido controllo del VAR la rete è stata giustamente convalidata: troppo poco per richiamare l'arbitro alla On-Field Review, troppo poco per annullare un gol, troppo poco anche per lamentarsi.

"Martinez Quarta dal 2016 ha vestito la maglia del River Plate, è il difensore della nazionale argentina, ha giocato ben 5 classici contro il Boca Junior. Contatti del genere si vedono con altissima frequenza, soprattutto in match particolari come quelli appena citati. Una polemica, dunque, che lascia il tempo che trova.