Passioneinter.com
I migliori video scelti dal nostro canale

inter news

Perinetti avvisa Conte: “Io lo conosco, ha l’ansia di fare bene. Aveva buone intenzioni, però così imbarazza l’Inter”

Il neo ds del Brescia ha lavorato col tecnico interista ai tempi del Siena e del Bari

Simone Frizza

"Avendolo avuto sia nel Siena che nel Bari, Giorgio Perinetti - neo ds del Brescia - conosce molto bene Antonio Conte. E, dalle colonne del Corriere dello Sport, gli lancia un avvertimento attraverso l'intervista concessa al quotidiano. "Antonio, così imbarazzi l'Inter. Non si tratta delle prime critiche che muove alla società in questa stagione e mi sembra che le sue esternazioni evidenzino un malessere profondo. Non voglio entrare nel merito perché Marotta è un amico e lo stesso Conte, ma di certo se queste frizioni sono continue, la società va in difficoltà e tutto l’ambiente ne risente", ha dichiarato.

Conte -"Lui sicuramente è uno esigente, un perfezionista e un vincente, ma per me era facile stare al suo fianco perché abbiamo la stessa ansia di far bene. È grazie a quella se in carriera ho vinto così tanti campionati. L'unica differenza tra noi è che io riesco a nasconderla con il sorriso sulle labbra. Sabato sera ho pensato che volesse stimolare la società a seguirlo. Evidentemente è convinto che facendo quello che chiede, certi risultati si possano raggiungere prima. Al tempo stesso, però, dico che determinate uscite, se fatte di continuo o comunque con una certa frequenza, mettono in imbarazzo la società. E invece che accorciare i tempi per arrivare alla vittoria, rischiano di allungarli perché ogni volta bisogna... ricucire gli strappi".

"Pace -"Se la pace è possibile? Mi auguro proprio di sì. Se tutti si adopereranno, la situazione si può ricomporre. Se non succedesse, sarebbe un peccato perché l'Inter ha accorciato in modo significativo il gap dalla Juventus ed è riuscita in quest'impresa grazie al lavoro di Conte e dei dirigenti. Ricominciare da campo per la società non sarebbe positivo, ma neppure per Antonio sarebbe il massimo lasciare la Serie A dopo un solo anno. Il binomio Inter-Conte mi sembra forte e in grado di regalare ai tifosi delle soddisfazioni".