Mercato – Attacco Inter, nodo Perisic: se parte c’è Bernardeschi. Gabigol in prestito

Mercato – Attacco Inter, nodo Perisic: se parte c’è Bernardeschi. Gabigol in prestito

Tutte le mosse nerazzurre per il reparto offensivo

di Marco Accarino

All’interno dell’ambiente nerazzurro si respira aria di grande rivoluzione, come spiega La Gazzetta dello Sport. Rivoluzione che toccherà in maniera importante il reparto offensivo, ritenuto troppo numeroso, dato che l’Inter il prossimo anno sarà impegnata solamente in campionato e, da gennaio, in Coppa Italia. Contando tutti i giocatori di proprietà nerazzurra che da luglio raggiungeranno la Pinetina per la preparazione in vista della prossima stagione, i nomi sono 13: praticamente una squadra a parte a disposizione del tecnico interista. Rimarranno solamente in 6, con Icardi unica certezza. Alle sue spalle crescerà Andrea Pinamonti, che è stato aggregato alla prima squadra a partire da gennaio. A meno che la dirigenza non pensi ad un acquisto come Andrea Petagna, attaccante dell’Atalanta dei miracoli della stagione appena conclusa.

Sulle fasce invece preme il nodo Perisic: il croato è ritenuto un uomo fondamentale da parte di Luciano Spalletti, che ha esercitato pressioni sulla dirigenza affinché il croato non abbandoni Milano. Una situazione difficile, anche perché il Manchester United è arrivato ad offrire fino a 52 milioni per lui, un’offerta che difficilmente potrà essere rifiutata dalla società meneghina. In caso di partenza, si punterà su Bernardeschi Berardi, sui quali ci sono anche Juventus Roma. Per il primo si parla di un’offerta di 40 milioni da parte dell’Inter in caso di cessione di Ivan Perisic. Il sogno riconduce, con annesse difficoltà ad arrivarci, a Di Maria, poiché come riporta Tuttosport l’ingaggio dell’argentino risulterebbe fin troppo ingombrante.

Capitolo cessioni: da mettere in conto ci sono le partenze di Jonathan Biabiany, destinazione Antalyaspor, e di Gabigol, che andrà in prestito per una stagione per maturare l’esperienza necessaria per giocare a San Siro. Da valutare invece la situazione Eder: l’attaccante italiano non ha mai trovato spazio nel suo ruolo naturale da seconda punta, ma continua a piacere anche all’estero. L’Inter prenderà in considerazione le offerte per lui, ma non è detto che l’anno prossimo non possa fare parte della rosa.

ECCO LA NUOVA MAGLIA DELL’INTER 2017/18

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy