Vrsaljko: “L’Inter era il mio desiderio, mi sento già a casa. Non vedo l’ora di giocare il derby. Modric? Deve decidere cosa vuole fare”

Vrsaljko: “L’Inter era il mio desiderio, mi sento già a casa. Non vedo l’ora di giocare il derby. Modric? Deve decidere cosa vuole fare”

L’ex difensore dell’Atletico Madrid ha risposto alle domande dei giornalisti

di Antonio Siragusano

Dopo un lungo inseguimento durato parecchie settimane, alla fine la trattativa tra l’Inter e Sime Vrsaljko è andata a buon fine. Il terzino croato ha così raggiunto i compagni di nazionale Perisic e Brozovic, realizzando la sua volontà di voler vestire nerazzurro. Quest’oggi, l’ex calciatore dell’Atletico Madrid, si è presentato ai tifosi nerazzurri rispondendo alle domande dei tanti giornalisti, presso la sala stampa di Appiano Gentile. Passioneinter.com ha seguito in diretta le sue dichiarazioni.

INTER TV – “Posso promettere di lasciare sempre il mio cuore in campo per vincere ogni partita e migliorare la squadra. Posso giocare da terzino destro. ma sono sempre a disposizione del mister. Per me il derby è una gara bellissima e prima o poi lo voglio giocare”.

LA SCELTA – “E’ stata una scelta mia quella di venire all’Inter. Ci sono stati sforzi da entrambe le parti. E’ stata una giusta scelta perché abbiamo una squadra competitiva e ne sarò felice a fine stagione”.

MODRIC – “Quando ho giocato in Italia, sembra avevamo parlato con l’Inter. Poi sono andato in Spagna, ma volevo tornare. In Italia mi sento a casa mia. Modric? Luka è un mio amico, ma ho rispetto per lui e non ho mai chiesto in privato. Lui deve risolvere questa situazione e decidere cosa vuole, ma non tocca a me parlarne”.

SCUDETTO – “Scudetto? Penso di sì. Abbiamo giocatori con esperienza e tanti giovani forti. Possiamo fare un grande risultato, ma serve anche fortuna”.

CHAMPIONS – “Ho già giocato la Champions con l’Atletico. Penso che è una cosa bellissima. Quest’anno andiamo a giocare in Champions e penso che possiamo fare un buon risultato, ma ci sono squadre forti”.

RUOLO – “A Genova ho fatto anche il quinto di centrocampo, ma la mia posizione naturale è quella di terzino destro. Poi decide il mister e sono a disposizione al 100%”.

FINALE MONDIALE – “Bello giocare la finale del Mondiale, ma siamo finiti secondi. E’ stata comunque una bella esperienza per continuare a giocare bene ed essere felici”.

AMBIENTE INTER – “Devo dire che tutti mi hanno accolto molto bene, anche i tifosi. Qua mi sento a casa, ho giocato tre anni in Italia e so che l’Inter è una grande squadra. Era il mio desiderio. Con il mister ho parlato delle partite che verranno, ma torneremo a parlare”.

ALTRE SQUADRE – “Sono sempre stato vicino all’Inter e adesso sono qua. Penso al futuro”.

CONNAZIONALI – “Ho parlato tante volte con Ivan e Brozo prima di venire qua, ma più o meno conosco tutti. Non ho bisogno di tanto tempo per ambientarmi. E’ come se fossi qui da 2/3 mesi”.

LEGGI ANCHE –> Valverde: “Rafinha? Sono contento di lui e ci conto, ma…”

SEGUI TUTTE LE NEWS SUL MERCATO DELL’INTER MINUTO PER MINUTO

Tutte le news sull’Inter in tempo reale: iscriviti al canale Telegram di Passioneinter.com

VIDEO – IL SUPER GOL DI RAFINHA CONTRO IL BOCA JUNIORS

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy